Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Danilo Guerrini è il nuovo presidente di Relais & Chateaux Italia

default_image

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Rmoa, 9 gen. (Labitalia) - Nel corso del 45° Congresso internazionale a Londra Danilo Guerrini è stato eletto presidente della delegazione italiana di Relais & Châteaux, l'associazione che riunisce oltre 580 hotel di charme e ristoranti gourmet in tutto il mondo. Con una esperienza ventennale maturata alla guida di importanti realtà alberghiere in Italia e all'estero, dal 2015 Danilo Guerrini è direttore e Maître de Maison di Relais & Châteaux Hotel Borgo San Felice a Castelnuovo Berardenga (Siena), proprietà del Gruppo Allianz Spa entrata a fare parte della collezione italiana di Relais & Châteaux nel 1992. Nella sua nuova funzione di presidente, Guerrini rappresenterà le dimore italiane in seno al board di direzione, l'organo direttivo dell'associazione guidato dal presidente internazionale di Relais & Châteaux, Philippe Gombert, e composto dai 20 presidenti locali e dagli 8 membri del comitato esecutivo. Avrà il compito di guidare lo sviluppo della delegazione italiana, validando l'action plan annuale e coordinando con il management lo sviluppo dei servizi offerti agli associati in ambito sales, Hr e marketing, ma soprattutto di ispirare gli altri associati ad essere parte attiva di un movimento di cambiamento, applicando nelle loro dimore scelte più etiche e sostenibili nei confronti del territorio, dell'ambiente e delle persone. "Ringrazio di cuore tutti per il sostegno e la fiducia accordatami. Ricoprire questo incarico mi spinge, ancor di più, a voler raggiungere gli obiettivi di crescita e di cambiamento che la nostra associazione si è prefissata. Per me, Relais & Châteaux non è solo una delle associazioni internazionali più prestigiose al mondo nel settore dell'ospitalità, è una famiglia di amici e di professionisti con grandi idee e una visione del mondo ricca di valori e progresso. Far parte di questa filosofia in qualità di Maître de Maison di Relais & Châteaux Hotel Borgo San Felice e, da oggi, come presidente della delegazione italiana, è per me un orgoglio grandissimo e una sfida avvincente", ha dichiarato Guerrini. Cucina etica ed educazione alimentare, sostenibilità ambientale ed empowerment dello staff sono le tre aree chiave sulle quali il nuovo presidente sarà chiamato a lavorare, per rinnovare e portare a un nuovo livello l'impegno che nel 2014 gli associati a Relais & Châteaux hanno assunto sottoscrivendo all'Unesco a Parigi un Manifesto in venti punti a tutela delle diversità delle tradizioni e delle cucine locali. Relais & Châteaux conta oggi 51 associati italiani: 40 hotel e 11 ristoranti gourmet distribuiti lungo tutta la Penisola. Per gli anni a venire mira a una crescita in chiave qualitativa, con l'ingresso di nuovi associati che condividano i valori della famiglia, e all'affermazione come employer brand attraente per i giovani talenti, obiettivo che la delegazione italiana persegue da tempo collaborando con le principali scuole di formazione e offrendo supporto dedicato alle attività di recruitment delle dimore. Alle attività consolidate per gli chef nel prossimo triennio la delegazione italiana affiancherà in quest'ottica iniziative dedicate ad altre categorie professionali chiave come responsabili di sala e governanti. Nello svolgimento della sua nuova funzione, Danilo Guerrini avrà il supporto di un Comitato nazionale composto da sette proprietari e Maître de Maison italiani, e del riconfermato vicepresidente Emanuele Scarello, chef e proprietario del ristorante Agli Amici dal 1887 di Udine. Scarello rappresenta l'Italia anche all'interno del World Culinary Council, il gruppo di lavoro internazionale composto da 20 chef di fama internazionale che si riuniscono una volta all'anno sotto la guida del vicepresidente di Relais & Châteaux, Olivier Roellinger, per guidare e ispirare la più ampia rete al mondo di chef ad affrontare con maggiore consapevolezza le sfide del moderno sistema alimentare. Usare la loro influenza sul grande pubblico per sensibilizzare tutta la filiera alla responsabilità che deriva dalle scelte quotidiane in cucina è un caposaldo dell'impegno associativo. Di origini toscane, sin da giovane Danilo Guerrini ha ben chiara la volontà di intraprendere un percorso professionale nel mondo dell'ospitalità. Frequenta la Scuola Alberghiera di Montecatini e successivamente si specializza alla Cornell University di New York frequentando il corso di General Manager Program (Gmp). Dopo importanti esperienze professionali in Italia, Francia, Germania e Inghilterra, nel 2008 gli viene proposta la direzione de La Posta Vecchia (Ladispoli) e nel 2012 diventa Group General Manager della Pellicano Hotels, carica che ricopre fino al 2015. Da maggio dello stesso anno assume la direzione di Relais & Châteaux Hotel Borgo San Felice, portando avanti un importante progetto di ristrutturazione che ha trasformato l'antico villaggio di San Felice in una destination di eccellenza nel Chianti Classico.

Dai blog