Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tav: Ferrero, solidarieta' a movimento No Tav

default_image

Politica

  • a
  • a
  • a

Roma, 26 gen. (Adnkronos) - «Gli arresti di stamane sono l'ennesimo tentativo di ridurre il movimento No tav ad un problema di ordine pubblico al fine di dividerlo e delegittimarlo. E' l'ennesimo punto di continuita' tra il governo Berlusconi e il governo Monti: non si riconoscono le ragioni di chi protesta, non si tratta, ma si agisce militarmente, si determina un clima di tensione e poi si processa sulla base degli scontri che avvengono''. Lo dice in una nota il segretario di Prc Paolo ferrero. '' Il 28 giugno e il 3 luglio ho partecipato anch'io alle manifestazioni in Val di Susa -ricorda quindi- sono stato abbondantemente gasato e voglio affermare ancora una volta che - al contrario di cosa si vuol far credere - il movimento No tav non e' un problema di ordine pubblico ma una grande esperienza politica in cui una comunita' vuole decidere democraticamente sul proprio futuro, cosi' come democraticamente decide le forme e i contenuti delle mobilitazioni''. ''Voglio quindi esprimere la mia solidarieta' al Movimento No Tav e l'impegno a proseguire la lotta affinche' quello sperpero di danaro pubblico, inutile e dannoso, venga fermato e la Val di Susa non sia piu' una terra militarizzata», conclude Ferrero.

Dai blog