Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Autotrasporto: presidente Provincia Agrigento, prevalga senso responsabilita'

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Palermo, 26 gen. - (Adnkronos) - ''L'istituzione di un tavolo tecnico sul 'caso Sicilia' e' un primo passo per avviare interventi fondamentali per la crescita del territorio. Il presidente Lombardo si e' fatto portavoce dei problemi dell'Isola, a sostegno di una protesta di cui condividiamo i motivi, ma da cui prendiamo le distanze per il metodo duro che ha portato tensione sulle strade e gli scontri di ieri a Roma tra pescatori e Forze dell'ordine". A dirlo e' il presidente della Provincia di Agrigento, Eugenio D'Orsi, commentando la protesta del Movimento dei Forconi e degli autotrasportatori, che ha messo in ginocchio la Sicilia. "La promessa di contrattazione su accise, sanita' e federalismo e la disponibilita' manifestata dal premier Mario Monti - prosegue - necessitano di attenta riflessione sul prosieguo della protesta da parte dei leder dei diversi movimenti. I blocchi di questi giorni hanno danneggiato settori nevralgici della nostra provincia: contiamo ancora i danni alle primizie della Piana di Licata, al comparto della pesca, agli agrumi di Ribera. I raduni di ieri a Roma e Palermo, che hanno coinvolto in molte piazze della Sicilia sigle di movimenti studenteschi inneggianti slogan contro il Governo, sono il segnale inquietante di un forte malessere sociale pronto ad esplodere". "E' doveroso da parte delle Istituzioni registrarlo, ascoltarlo e monitorarlo - conclude D'Orsi - affinche' non sfoci in atti violenti che potrebbero portare alla chiusura del dialogo. Rivolgo per questo motivo un appello ai leader della protesta, affinche' continui a prevalere l'alto senso di responsabilita' sociale e civile".

Dai blog