Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lega Nord, Matteo Salvini dalla Annunziata: "A Roma voterei sindaco Giorgia Meloni. Ma se si vota domani andiamo da soli"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Se per la poltrona di sindaco di Roma si candidasse Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, "la voteremmo, è una faccia pulita". Ospite di Lucia Annunziata a In mezz'ora su Raitre, il leader della Lega Nord Matteo Salvini tende la mano al centrodestra e prova a preparare il terreno per la prossima corsa elettorale nella Capitale, travolta dallo scandalo giudiziario su mafia e politica. Per il momento, il sindaco Pd Ignazio Marino non ha intenzione di lasciare anche se il prefetto ha lasciato intendere che la possibilità del commissariamento (con ritorno alle urne anticipato) non può essere scartata. Il guaio è che anche il centrodestra, tra ex An e Forza Italia, è stato coinvolto nello scandalo, dato che abbinato alla crisi politica nazionale della compagine complica e non poco la "ricostruzione". Salvini, alla conquista di Roma e del Mezzogiorno con la Lega, sa che sulle sue spalle sono riposte molte delle speranze degli elettori di centrodestra. Si tratterebbe di convincere, ora, anche i vertici politici che quegli elettori finora hanno rappresentato. Se però si votasse domani, aggiunge il leader del Carroccio, "andremmo da soli perché sui grandi temi il centrodestra oggi non c'è". Migliaia di romani, parola di Salvini, gli stanno chiedendo di esprimere un candidato sindaco leghista: "Non imporremmo nessuno, è chiaro, parliamo di qualcuno di Roma", ha precisato ancora Salvini.

Dai blog