Cerca

'PIÙ FORTI DI TUTTO'

Fondazione Just Italia sostiene
la ricerca sul 'medulloblastoma'

Al via la raccolta fondi con il 'Miniset Benefico Just 2019' sul tumore cerebrale più comune dell’età pediatrica. Il progetto dell’Istituto Ricerca Pediatrica 'Città della Speranza' di Padova riceverà un finanziamento di 375 mila Euro

8 Aprile 2019

0
Fondazione Just Italia sostiene la ricerca sul 'medulloblastoma'

Fondazione Just Italia, onlus fondata nel 2008 dall’omonima azienda che distribuisce esclusivamente a domicilio i cosmetici svizzeri Just, ha sostenuto, in 10 anni, progetti di ricerca medico-scientifica per l’infanzia e iniziative solidali nel territorio veronese per oltre 4 milioni di Euro,  riconfermando il proprio costante impegno sui temi di responsabilità sociale. Il progetto 2019, selezionato tramite bando nazionale riservato alle organizzazioni non-profit italiane impegnate nella ricerca scientifica o nell’assistenza sociosanitaria ai bambini, si chiama 'PIÙ FORTI DI TUTTO', un titolo che bene esprime la determinazione a sconfiggere la malattia, mettendo in campo le migliori risorse disponibili. Come quelle dell’Istituto di Ricerca Pediatrica 'Città della Speranza' di Padova, la struttura scientifica che ha messo a punto la ricerca sul medulloblastoma, il tumore cerebrale più comune dell’età pediatrica. Il medulloblastoma colpisce ogni anno, in Italia, 100 bambini, soprattutto nella fascia di età da 0 a 5 anni, con percentuali di recidive del 50 per cento e possibilità di guarigione estremamente ridotte. Obiettivo della ricerca è trovare cure più efficaci e meno pesanti per i piccoli malati di Medulloblastoma affinché - una volta sconfitto - il tumore non si ripresenti , comprendendo i motivi per i quali questo tumore, molto aggressivo, resiste alle terapie chemioterapiche e presenta un elevato tasso di recidive.

Il progetto - che verrà sviluppato nell’arco di tre anni presso il Laboratorio di Oncoematologia Pediatrica dell'Istituto di Ricerca Pediatrica 'Città della Speranza' di Padova - è finalizzato allo studio delle cellule tumorali sottoposte a chemioterapia e che sono in grado di resisterle; l’obiettivo è mettere a punto nuovi approcci terapeutici e farmacologici capaci non solo di superare la resistenza alle attuali cure chemioterapiche, ma che siano anche più efficaci e meno tossici per i piccoli pazienti. Responsabile del progetto è il professor Giampietro Viola, associato presso il Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino e responsabile del gruppo di farmacologia sperimentale presso l’Istituto di Ricerca Pediatrica IRP. Il progetto scientifico è stato selezionato da Fondazione Just Italia secondo il consueto metodo di scelta condivisa; tutte le candidature ricevute tramite il bando nazionale - accessibile sul sito della Fondazione nel periodo ottobre-novembre – sono state valutate anche con il supporto di AIRIcerca, l’associazione dei ricercatori italiani nel mondo. Sono state, poi, la selezione di tre progetti finalisti, effettuata dal Comitato di Gestione a supporto del CDA della Fondazione e - infine - la votazione della forza vendita Just (circa 25 mila incaricati alla vendita a domicilio in tutta Italia) a decretare il vincitore. Al progetto 'PIÙ FORTI DI TUTTO' andrà un finanziamento straordinario di 375  mila euro messo a disposizione da Fondazione Just, importo legato a una raccolta-fondi per la quale Just Italia ha creato un esclusivo Miniset benefico che viene venduto, come tutti i prodotti Just, esclusivamente tramite Party a domicilio.

Il Miniset, realizzato con un carillon di latta che non mancherà di 'toccare il cuore' dei consumatori, contiene tre creme in formato speciale da 30 ml, preziose per il benessere di tutta la famiglia. Crema Arnica e Artiglio del diavolo, Crema Attiva, Crema Mani Camomilla sono vendute al prezzo di € 21. Per ogni Miniset venduto, Fondazione Just Italia devolverà € 1,50 alla raccolta fondi ricordando che la Fondazione si impegna, sempre e comunque, a versare alla struttura vincitrice l’importo totale prestabilito, in questo caso € 375 mila. E ognuno potrà pensare che il piccolo regalo solidale, per sé o per gli amici, possa contribuire a ridare speranze a tanti bambini e alle loro famiglie. Grande soddisfazione è stata espressa dai vertici di Fondazione Just Italia: “E’ un progetto che ci ha coinvolti ed appassionati da subito - ricorda il presidente Marco Salvatori - è una sfida difficile, animata da grande coraggio, che punta concretamente a sconfiggere la malattia e a trovare - aspetto importantissimo - terapie più efficaci e meno tossiche per i bambini”. Aggiunge Daniela Pernigo, vicepresidente di Fondazione: “Ci sentiamo partecipi di una grande responsabilità, ma condividiamo anche la speranza delle famiglie che ogni giorno lottano per i propri piccoli”.

A sua volta, il professor Giampietro Viola, responsabile del progetto, commenta: “Nonostante i progressi fatti negli ultimi anni, la cura del medulloblastoma presenta ancora molte problematiche; si tratta di un tumore molto aggressivo, caratterizzato da bassa sopravvivenza ed elevata tendenza a recidivare, a causa della permanenza di cellule resistenti alle terapie. Il nostro progetto si propone proprio di caratterizzare le cellule resistenti dal punto di vista molecolare, di individuare nuovi bersagli molecolari e nuove strategie terapeutiche che possano ridurre sia la tossicità sia il rischio di ricaduta, in particolare per i bambini al disotto dei 5 anni, per i quali le possibilità di guarigione sono ridotte”. Per Stefania Fochesato, referente della Fondazione Città della Speranza: “L’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza ha sviluppato, dal 2012 ad oggi, molti progetti di ricerca che hanno portato alla realizzazione di importanti lavori, pubblicati su prestigiose riviste internazionali. Il progetto sostenuto quest’anno da Fondazione Just è di grandissima portata scientifica; i dati raccolti ed elaborati saranno fondamentali per consentire una migliore lettura delle informazioni genetiche già disponibili su questi tumori e aiutare a comprendere - finalmente - le cause che rendono il medulloblastoma una sfida ardua, ma che vale veramente la pena affrontare".

Con il Miniset benefico e l’avvio della raccolta fondi 2019 il progetto 'PIÙ FORTI DI TUTTO' inizia il suo percorso solidale. Affidato, ancora una volta, ai 25 mila incaricati alle vendite di Just Italia che lo illustreranno e lo proporranno alle migliaia di consumatori che, ogni giorno, in tutta Italia, aprono le porte delle loro case per conoscere Just, i suoi prodotti e contribuire, a loro volta, a straordinarie iniziative di solidarietà. Per conoscere il periodo di disponibilità del Miniset Benefico, per acquistarlo e per ogni ulteriore informazione, è sufficiente contattare l’azienda che provvederà a mettervi in contatto con un incaricato alla vendita Just della vostra zona di residenza: www.just.it - tel 045/8658111.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Open Arms, la portavoce Ue Mock: "Sei paesi disponibili ad accogliere i migranti"

Nadia Toffa, piazza del Duomo di Brescia celebra i funerali della conduttrice
Matteo Salvini, frecciatina a Pd e M5s: "Noi non abbiamo paura di perdere la poltrona"
Papa Francesco, altro messaggio politico: "Quante meschinità". Riferimento alla Open Arms?

media