Cerca

SALUTE & CULTURA

Family Health: arte e digitale
per una corretta prevenzione

Un incontro di approfondimento culturale e medico-scientifico, occasione di confronto sulle tematiche che hanno ispirato la mostra collettiva d’arte contemporanea sul tema dell’albero, che si è tenuta a Milano, promossa dalla SIBioC

18 Maggio 2019

0
Family Health: arte e digitale per una corretta prevenzione

Corretti stili di vita e conoscenza della storia sanitaria familiare sono due pilastri fondamentali sui quali ‘costruire’ una corretta prevenzione della salute. E da qui il suggestivo binomio albero genealogico - albero simbolo iconico della vita, oggetto della tavola rotonda ‘Family Health: prevenzione, familiarità e stili di vita’ che si è tenuta a Milano, introdotta da Sergio Bernardini, presidente della Società italiana di biochimica clinica e biologia molecolare clinica (SIBioC) e da Giuseppe Agosta, ideatore del progetto ‘Family Health’, è stato anche l’appuntamento introduttivo ad una mostra collettiva d’arte contemporanea: ‘Arte e Salute. Alle radici della prevenzione’ (promossa dalla SIBioC) e magistralmente curata dallo Studio Bianucci Cinelli, inaugurata al termine dei lavori.

Alla tavola rotonda sono intervenuti Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e coordinatore scientifico di Family Health, Giovanni Corsello, professore ordinario di Pediatria all’Università di Palermo, Stefano Pizzi, professore e responsabile relazioni esterne Accademia di Belle arti di Brera, e Mario Merialdi, esperto in Salute internazionale.

Walter Ricciardi ha dichiarato: “L’arte può giocare un ruolo importante nel promuovere il benessere individuale e collettivo ed aiutare a creare una vera e propria cultura della prevenzione. Family Health – spiega ancora Ricciardi - mette a disposizione delle famiglie italiane le più avanzate tecnologie coniugate alle migliori conoscenze scientifiche per gestire al meglio la propria salute. Insistendo in particolare proprio sui due aspetti oggetto della tavola rotonda: gli stili di vita e la storia sanitaria personale e familiare”.

Cultura della prevenzione, che è anche il primo obiettivo che si pone il progetto digitale Family Health, dando la possibilità ai cittadini – attraverso una tecnologia sofisticata, ma di semplicissimo utilizzo – di crearsi un “fascicolo sanitario”, personale e familiare, immediatamente disponibile in ogni luogo e circostanza. Il tutto con l’assoluta protezione dei dati e delle informazioni archiviate nel cloud.

Torna sul tema dell’albero – fulcro della tavola rotonda e della mostra - Giovanni Corsello: “Albero come simbolo di bellezza, di vita e di salute, ma anche simbolo di eredità! È con un albero ‘genealogico’ che si raffigura infatti la successione delle generazioni e la trasmissione di caratteri ereditari. Pensiamo all’albero anche come custode della nostra eredità e come occasione per ribadire l’importanza strategica della prevenzione nella promozione della salute”.

L’evento ha ottenuto il patrocinio di: Sin - Società italiana di neonatologia, Sip - Società italiana di pediatria, Sigo - Società italiana ginecologia e ostetricia, Urop - Urologi ospedalità privata. (ANDREA SERMONTI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media