Cerca

La salvezza

Colesterolo, il frutto "magico" contro infarti e ictus: cosa mangiare per salvarti la vita

13 Dicembre 2018

1
Infarto, uno su cinque è "silenzioso"

Tutti i buoni propositi per mantenere la linea e in fondo anche la salute, vedi i valori del colesterolo, rischiano di schiantarsi contro il muro delle festività di Natale. Esiste però un trittico di frutti, cioè datteri, fichi e noci, che possono salvare anche i più golosi, assediati in questi giorni di feste da dolci e cene interminabili, cioè i tipici frutti secchi che in questa stagione la tradizione gastronomica mediterranea ha sempre accompagnato i piatti natalizi.

Il soccorso migliore per proteggere i valori del colesterolo arriva dai datteri che, per quanto siano molto ricchi di zuccheri, sono una valida alternativa ai cibi più dolci. Contengono alte quantità di fibre, i beta glucani, che aiutano a regolare appunto il colesterolo. Poi c'è il potassio, che limita l'insorgere di ictus. Con 100 grammi di datteri, si soddisfa il 20% del fabbisogno giornaliero raccomandato dai medici.

Le caratteristiche positive dei datteri possono aiutare anche il cuore, visto che la buona quantità di magnesio contenuta rilassa i muscoli del cuore e migliora il flusso sanguigno dilatando i vasi. C'è poi la vitamina B6, che riduce l'omocisteina, l'aminoacido collegato a diverse malattie cardiache. E poi c'è il ferro che fortifica anche la memoria.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mariocalcagni

    19 Dicembre 2018 - 02:55

    Le Noci sono Terribili per le Emorroidi ! Come i Datteri !

    Report

    Rispondi

Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

Maria Giovanna Maglie, Stasera Italia
C'è un pinocchio e un grande Mes, scopriteli su Camera con Vista
Matteo Salvini allontana i giornalisti dallo stand della Lega: "Tanto scrivono quello che vogliono"

media