Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pellicola alimentare, il futuro è nel guscio dei crostacei: svolta nella conservazione del cibo

Gloria Gismondi
  • a
  • a
  • a

I  ricercatori della Rudn University di Mosca sono riusciti a ottenere un composto per realizzare nuove pellicole alimentari per conservare il cibo. I dati, pubblicati su Food Chemistry, dimostrano che questa nuova tecnologia avrebbe un'efficacia pari a quella degli antibiotici. Le "pellicole del futuro" sono state realizzate utilizzando la proteina principale di cui sono composti i gusci dei crostacei e degli insetti. La chitina infatti, se opportunamente trattata, risulta molto più efficace rispetto alla molecola naturale. Leggi anche: Bottiglie di plastica usate, gli errori da evitare Il risultato si chiama azido-chitosano, e si è dimostrato del tutto atossico. Inoltre, risulta essere in grado di inibire, o per lo meno rallentare, la proliferazione batterica senza ricorrere agli antibiotici, a differenza delle sostanze attualmente utilizzate per conservare i prodotti alimentari, come l'acido benzoico, nitriti e nitrati, che possono invece essere allergizzanti o avere un effetto potenzialmente tossico se non cancerogeno.

Dai blog