Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il professor Rezza: "Perché il caldo potrebbe non arrestare il contagio"

Marco Rossi
  • a
  • a
  • a

Il sito iLMeteo.it ha interpellato Giovanni Rezza, Direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell' Istituto Superiore di Sanità, per capire meglio quali potrebbero essere le correlazioni tra le condizioni meteorologiche e la diffusione di questa epidemia. Alla domanda "Coronavirus e clima che relazioni hanno?" il professore ha risposto: "Non è noto l' effetto che il clima può avere sulla diffusione di questo virus. In genere, come avviene per gli altri virus respiratori, durante la stagione calda i comportamenti umani cambiano, le scuole chiudono e si vive di più all' aperto, per cui la circolazione virale tende a rallentare". Ma Rezza aggiunge "Tattandosi di un virus nuovo, nei confronti del quale tutta la popolazione è suscettibile, non sappiamo se ciò accadrà durante la prossima stagione estiva". Per approfondire leggi anche: Salvini contro Conte e Lamorgese

Dai blog