Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, la ricerca Usa-India: "Si annida e difende nei testicoli, ecco perché muoiono più uomini"

  • a
  • a
  • a

Uno degli aspetti del coronavirus ancora poco chiari e che pare confermato dalle cifre è il fatto che uccida più gli uomini rispetto alle donne. E ora una possibile risposta a questo fenomeno arriva da uno studio condotto negli Stati Uniti dal Montefiore Health System e dall’Albert Einstein College of Medicine, in collaborazione con l’Ospedale di Malattie Infettive Kasturba a Mumbai in India: sarebbe tutta "colpa" dei testicoli.

 

Stando ai ricercatori, infatti, le ghiandole sessuali maschili costituirebbero una specie di "roccaforte" per il Covid-19, all'interno della quale il virus si rifugerebbe quando si trova sotto attacco e che, va da sé, nelle donne non esiste: le ovaie, a differenza dei testicoli, non presentano la proteina ACE2, il recettore a cui il Covid-19 si lega per invadere le cellule umane.

 

La ricerca è stata condotta da quattro studiosi, il professore di biologia molecolare Amit Verma, il professore di biologia Ulrich Steidl, l’oncologa Aditi Shastri, e sua madre, Jayanthi Shastri, microbiologa in India. I risultati sono stati pubblicati in un saggio su MedRxiv, un sito al centro del dibattito della comunità scientifica in queste settimane, poiché usato per scambiarsi dati e informazioni sul coronavirus.

"Studi condotti in tutto il mondo – hanno riferito i quattro scienziati – hanno ripetutamente dimostrato una incidenza maggiore e una severità più grave della malattia negli uomini rispetto alle donne". E ancora, spiegano di aver notato come gli uomini impieghino più tempo a liberarsi del virus", e che ciò può spiegare "la maggior gravità dei casi per loro". La chiave, come detto, sarebbero i testicoli. In tutto il mondo vi è uno sbilanciamento di decessi verso gli uomini; nella città di New York addirittura sono il 68% dei decessi rispetto al 32% delle donne. 

Dai blog