Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, lo studio sui flussi d'aria: le mascherine riducono il contagio del 50%

  • a
  • a
  • a

Quanto sono utili le mascherine nella battaglia al coronavirus e dunque nella prevenzione al contagio? Il tema è molto dibattuto e vi sono idee oscillanti al riguardo. Ma, ora, spuntano i risultati di un esperimento ondotto presso l’Università di Hong Kong dal professor Yuen Kwok-yung su 52 criceti, esperimento che riguarda i flussi d'aria e offre risultati incoraggiatni. I risultati sono stati diffusi dal South Cina Morning Post, che spiega come gli animali erano stati divisi in due gruppi: sani e contagiati dal Covid-19. Tra le gabbie dei sani e degli infetti sono state posizionate come barriere delle mascherine chirurgiche e il flusso d’aria è stato diretto dagli animali malati verso i sani. 

Si è scoperto che i contagi si riducevano di oltre il 50% quando venivano utilizzate le mascherine. Insomma, due terzi dei criceti sani a cui non era stata fornita protezione risultavano infettati nel giro di una settimana. E ancora, il tasso di infezione è sceso a poco più del 16% quando le mascherine chirurgiche sono state apposte sulla gabbia degli animali infetti e di circa ul 35% quando sono state piazzate sulla gabbia con i criceti sani. 

Ricerca che è molto importante anche per l'uomo. In primis perché conferma che il virus è nell'aria, insomma si rivelano decisivi i flussi d'aria. E, soprattutto, conferma come le mascherine abbassano in modo netto le cariche virali che possono investirci.

Dai blog