Cerca

Sostenibilita

Coca-Cola lancia campagna antiobesità, spot televisivo negli Stati Uniti

"Tutte le calorie contano, non importa da dove arrivano"

Il gigante delle bollicine ha trasmesso per la prima volta, ieri negli Usa, due minuti di messaggio commerciale per sensibilizzare i consumatori contro i rischi dei chili di troppo per la salute

15 Gennaio 2013

0
Coca-Cola lancia campagna antiobesità, spot televisivo negli Stati Uniti
Il gigante delle bollicine ha trasmesso per la prima volta, ieri negli Usa, due minuti di messaggio commerciale per sensibilizzare i consumatori contro i rischi dei chili di troppo per la salute

Milano, 15 gen. (Adnkronos Salute) - Una campagna anti-obesità firmata Coca-Cola. Il gigante delle bollicine ha lanciato per la prima volta, ieri negli Usa, uno spot televisivo per sensibilizzare i consumatori contro i rischi dei chili di troppo per la salute. Nei due minuti di messaggio commerciale, si sottolineano gli sforzi messi in campo dall'azienda per produrre bevande a basso contenuto calorico e si ricordano agli spettatori tutti i cibi ipercalorici.

"Tutte le calorie contano, non importa da dove arrivano", recita una voce femminile nello spot. "Se mangi e bevi più calorie di quelle che bruci, metti su peso", aggiunge. Mentre un altro spot, che andrà in onda nei prossimi giorni, insegna le attività fisiche che permettono di bruciare le "140 calorie felici" contenute in una lattina di coca.

C'è chi interpreta l'iniziativa salutista come risposta alla crescente pressione contro le bevande gassate, negli Stati Uniti e non solo. La città di New York per esempio, ricorda la Bbc online, si sta preparando a vietare le bibite zuccherate formato 'maxi' in ristoranti, cinema e stadi. Ma Coca-Cola assicura che lo spot non nasce come replica alle critiche, bensì con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza dei consumatori. Nella società "è in corso un importante dibattito sull'obesità e noi vogliamo partecipare", ha detto Stuart Kronauge, general manager bevande gassate per Coca-Cola Nord America.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media