Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elezioni europee, Italia ai sovranisti. Salvini e Meloni sbalorditivi: quanto sono cresciuti in un anno

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Il botto del sovranismo italiano alle elezioni europee. Lo auspicavano, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, soprattutto per dichiarare finita l'era di Silvio Berlusconi come leader unico e riconosciuto del centrodestra. E il 26 maggio, forse, quel nuovo centrodestra è nato ufficialmente: la Lega sfiora il 34%, Fratelli d'Italia supera il 6%, insieme secondo le proiezioni e in attesa dei risultati ufficiali dello spoglio si aggirano intorno al 40%. Leggi anche: Europee, le ultime proiezioni. Lega, trionfo senza precedenti. M5s nel baratro Roba impensabile, fino a poche settimane fa. Addirittura fantapolitica il 4 marzo 2018, poco più di un anno fa, quando alle elezioni politiche tutto il centrodestra, Forza Italia e Udc comprese, raggiunse il 37 per cento. Una crescita clamorosa, da annali della politica. Berlusconi, che dovrebbe rimanere sotto il 10%, spera sempre di essere determinante per la formazione di una coalizione di maggioranza ma se lo sarà, sarà comunque marginale nelle scelte di politica generale. 

Dai blog