Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo 2018, l'indiscrezione clamorosa: né Baglioni né Fiorello, nel 2019 condurrà Laura Pausini

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Finito il Festival di Sanremo dei record, è già tempo di pensare alla prossima edizione. Claudio Baglioni non ha fatto in tempo a congedarsi dal palco dell'Ariston e già si rincorrevano voci su una sua conferma per il 2019. In realtà, è stato lo stesso Fiorello, in collegamento telefonico per la finale, a ironizzare sui suoi successori: "Visti gli ascolti, saranno Papa Francesco e Melania Trump".  Leggi anche: "Siamo abituati a una tv...", clamoroso Baglioni. Ce l'ha con la D'Urso' In realtà, la Rai vola più basso e qualche carta in mano ce l'ha già, peraltro già esibita proprio nelle ultime ore del Festival. In tanti premono per una conferma di Baglioni, il "finto rimbambito" che ha conquistato tutti per la capacità di mettere al primo posto la musica, limitare i super-ospiti e fare un giusto passo indietro per esaltare Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Poi ci sono loro, appunto, la Hunziker e Favino. La prima è donna-Mediaset, difficile che venga "prestata" a viale Mazzini per due anni di fila. Il secondo è uscito alla grande e la Rai sta pensando ad altri ruoli da conduttore. Il favorito d'obbligo è però Fiorello, l'uomo che ha lanciato la prima puntata di Sanremo e che secondo Maurizio Costanzo  è finalmente pronto per l'evento più importante e seguito della tv italiana. Ma occhio, perché la "formula-Baglioni" (un grande cantante prestato alla conduzione) potrebbe trovare nuovi, clamorosi interpreti. E tutti al femminile: radio-gossip, sabato sera, ha fatto i nomi di Laura Pausini (autentica mattatrice della finale) e Giorgia (vista all'Ariston in un emozionante duetto con James Taylor), due regine della musica italiana che potrebbero prendersi il piccolo schermo.

Dai blog