Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Kasia Smutniak e Pietro Taricone, la toccante promessa a 9 anni dalla morte: "Devo realizzare il tuo sogno"

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

Per i suoi 40 anni, Kasia Smutniak rilascia una intervista a Freeda. Parla delle cose che vuole fare e ricorda Pietro Taricone, il suo ex morto prematuramente. In Nepal, insieme alla Pietro Taricone Onlus, Kasia è riuscita a costruire una scuola che oggi ospita ben 56 bambini. L'idea di portare della cultura in quei posti le è venuta ricordando proprio un'esperienza fatta con Taricone: “Quasi 20 anni fa io ci sono andata là con Pietro per fare un trekking e ci siamo persi, abbiamo perso la cognizione del tempo e ci siamo rimasti per quasi un mese". Per approfondire leggi anche: Marina La Rosa e il dolore per Taricone Aggiunge Kasia: "Sulla strada di ritorno, quando stavamo tornando dal Mustang, parlavamo tantissimo del fatto di voler fare qualcosa per quelle persone. Per 2 anni ho girato cercando un progetto e così ho conosciuto meglio il Mustang e ho pensato che in un posto dove non c'è veramente niente, neanche gli ospedali, bisogna cominciare da una scuola perché solo imparando puoi in qualche modo crescere”.  "Per i 40 anni ho deciso di farmi un unico regalo", dichiara l'attrice di origini polacche, "di esaudire il mio grande desiderio che la scuola possa andare avanti e così abbiamo iniziato una raccolta fondi circa un mese fa. Io veramente non ho bisogno di nulla, non c'è regalo più grande che potrei chiedere. E il regalo più grande è l'aiuto economico con la mia scuola”.

Dai blog