Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maria Giovanna Maglie contro Tiziana Panella e Tagadà: "Troppo, perché non si può guardare"

  • a
  • a
  • a

Maria Giovanna Maglie, giornalista e nota opinionista televisiva, non utilizza mai mezzi termini. Quando deve attaccare qualcuno o qualcosa, si sa, va spedita. Nel pomeriggio di lunedì 17 febbraio il mirino è puntato sulla trasmissione Tagadà, in onda su La7 dalle 14.30. La Maglie non contesta la linea editoriale di La7, ma ritiene che la trasmissione condotta da Tiziana Panella sia drasticamente sbilanciata a sinistra. Il tweet di condanna arriva mentre sta parlando Antonio Padellaro, ex direttore de L'Unità e fondatore de Il Fatto Quotidiano. In quegli istanti, Padellaro ha definito la "Lega un partito più serio del suo leader" ed ha attaccato Matteo Salvini rispetto alle dichiarazioni sull'aborto. "Chi gli scrive i testi? Tra carboidrati, Santi e Madonne, non si rende conto che rischia di diventare ridicolo?", affonda Padellaro. Leggi anche: La Maglie contro Pietro Grasso sul caso Gregoretti: "Perché sto con Salvini" A @La7tv fanno il loro mestiere e in genere lo fanno bene.Sono una TV commerciale,non si paga canone,liberi di avere una linea editoriale anche sfacciata. Ma @tagadala7 è superiore alle forze di qualunque spettatore che non sia un fazioso #desinistra— Mariagiovanna Maglie (@mgmaglie) February 17, 2020

Dai blog