Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

MotoGp, Giacomo Agostini e la pazza idea: "A Valencia fate partire alla pari Valentino Rossi e Jorge Lorenzo"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

"Sa che cosa ho pensato in questi giorni di polemiche che hanno anche ingigantito tutto visto che, porca miseria, sembra che stiamo andando alla guerra? Ho pensato: dato che solo loro due, Vale e Lorenzo, possono vincere il titolo... Via, facciamoli correre azzerando i loro punteggi e le penalità. Per cui zero a zero in classifica mondiale e che il titolo lo vinca il migliore". Giacomo Agostini, mito del motociclismo mondiale con 15 titoli vinti in una carriera irripetibile, vuole chiudere una volta per tutte la polemica tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. "Si taglierebbe la testa al toro - commenta sul Giornale - e non saremmo più costretti a star qui ad ascoltare questi che vanno o non vanno alle conferenze stampa, la Yamaha che cancella la festa programmata dopo Valencia a Madrid e quell'altro che ricorre al Tas. Se si fosse addottato un simile approccio, avremmo stoppato un'infinità di polemiche e creato una grandissima aspettativa positiva, sapendo che in questa sfida iridata avrebbe vinto il più bravo e di tutto il resto chissenefrega". Molto probabilmente, Valentino al Gp di Valencia partirà ultimo: "Nel 1977 correvo con la Yamaha e al Paul Ricard eravamo in trentasei in griglia. Quel giorno scattai ultimo e rimontai. Ne ho ripassati 34 e sono arrivato secondo a 3" da Barry Sheene - ricorda il popolare Ago -. Per questo dico che il campionato è ancora aperto".

Dai blog