Cerca

Mercato

Petagna al Milan è l'alternativa se salta Correa

14 Agosto 2019

0
Andrea Petagna

 In casa Milan il primo pensiero di questi tempi è trovare un compagno di reparto di livello per "pum pum" Piatek, che durante la preparazione estiva sembra aver finito le cartucce per sparare.

Sul fronte Correa (24) ci sono passi in avanti: l' acquisto di Rodrigo (28) da parte dell' Atletico, spinge l' argentino verso Milano sponda rossonera - l' operazione potrebbe chiudersi sui 55 milioni - senza dimenticare che Correa vuole solo il Milan e nei giorni scorsi ha rifiutato un' offerta dal Monaco. Una situazione a incastro che coinvolge anche Silva (23), che è stato proposto dal suo agente Mendes al Valencia, dove potrebbe prendere il posto di Rodrigo. In questo triangolo di mercato si aggiunge una suggestione: ieri c' è stato un incontro tra l' agente Beppe Riso e la dirigenza rossonera per parlare di Petagna (24), giocatore che era stato venduto per 1 milione dallo stesso Milan all' Atalanta nel 2016. L' attaccante ha il gradimento di Maldini ma al momento è solo un' ipotesi perché il piano A resta Correa. Nel frattempo lo Shalke 04 è tornato a farsi sotto per Rodriguez (26).


Continua la telenovela che da mesi ha come protagonista Icardi (26). L' argentino, ormai sostituito in tutto e per tutto da Lukaku, 26 anni, (l' Inter ha anche lanciato un' offensiva per Chiesa, supreando la Juve nelle gerarchie, e mettendo le basi per un' affare nella stagione 2020-'21), ha finalmente preso in considerazione l' opzione di cambiare squadra e al momento la pista più accreditata è quella che porta a Roma, dove si inserirebbe nello scambio con Dzeko, 33 anni (su Icardi rimangono vigili la Juve e il Napoli che avrebbe offerto 60 milioni). L' incontro avvenuto nei giorni scorsi tra l' agente Fifa Giuffrida, che sta assistendo Wanda Nara, e la dirigenza giallorossa ha dato sensazioni positive (per la prima volta è stato riferito il gradimento del giocatore): Icardi accetterebbe ben volentieri l' ingaggio di 7,5 milioni di euro. L' ostacolo che impedisce la fumata bianca riguarda la cifra del trasferimento: la Roma non vorrebbe spendere più di 60 milioni per il nerazzurro (di cui 20 sono per il cartellino di Dzeko). Ecco perché i giallorossi non abbandonano la carta Higuain (31 anni, che continua a non gradire la meta capitolina) e ieri, nel summit con la dirigenza juventina per definire l' acquisto di Rugani (25), si è parlato anche del Pipita.

La Roma intanto lavora per il rinnovo di Zaniolo (il ventenne si legherà fino al 2024 per 1,8 milioni). Il Napoli, che definerà l' operazione Lozano (24) dopo ferragosto, oltre a Icardi pensa a Llorente (34) per il reparto offensivo. Il Bayern Monaco ufficializza Perisic (30) mentre l' Atalanta per rinforzare l' attacco mette nel mirino Sturridge (29). Il Psg tratta con il Barcellona per cedere Neymar (27): ieri Leonardo e il ds dei blaugrana si sono incontrati per discutere la formula (il Psg chiede 120 milioni mentre il Barcellona non va oltre agli 80).
Continua il momento negativo per Rami (33), ex Milan. Il difensore è stato licenziato dal Marsiglia per aver partecipato ad un programma televisivo, saltando gli allenamenti con la scusa dell' infortunio. Grave sanzione anche per il Manchester City, che è stato punitoo con un' ammenda di 340mila euro per violazioni relative al trasferimento di minori.

di Mariachiara Rossi

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Liguria, i vigili del fuoco soccorrono un escursionista in difficoltà su una parete rocciosa

Crisi di governo, parla Giovanni Tria: "I conti sono a posto. La legge di bilancio si può fare"
Gianluigi Paragone si schiera con Alessandro Di Battista: "Il Pd mostra la solita spocchia". M5s spaccato
Incendi in Amazzonia, le immagini aeree delle zone devastate. Terrificante

media