Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Psg, Neymar non si rassegna: appello alla Fifa per tornare al Barcellona

Esplora:

Stefano Boffa
  • a
  • a
  • a

La speranza è l'ultima a morire. È quanto deve aver pensato Neymar, che, nonostante la chiusura della finestra di mercato estiva, non si è rassegnato all'idea di lasciare il Psg per ritornare al Barcellona, la squadra che lo ha consacrato nella ribalta internazionale. La stella brasiliana è impaziente di lasciare Parigi e, secondo quanto dichiarato da Mundo Deportivo, i suoi legali avrebbero in mente di appellarsi all'articolo 17 dello statuto Fifa sul trasferimento dei calciatori, il quale prevede che un giocatore possa rescindere unilateralmente il proprio contratto se sono trascorsi tre anni dall'ultimo accordo siglato col club di appartenenza. Neymar, essendosi trasferito nel 2017 per la cifra monstre di 222 milioni di euro e non avendo mai rinnovato col club francese, rientrerebbe nella casistica in oggetto e nel 2020 potrebbe usufruirne. A questo punto, la FIFA sarebbe chiamata a fissare il prezzo del cartellino del brasiliano a mo' di clausola rescissoria, che si aggirerebbe intorno ai 170 milioni di euro (secondo quanto dichiarato sempre da Mundo Deportivo), il club interessato versa la somma richiesta e il giocatore potrebbe finalmente accasarsi altrove. Tutto qui? In realtà c'è dell'altro: il Psg potrebbe anche ricorrere al Tas di Losanna per correggere il prezzo fissato dalla FIFA e questo è un fattore da non sottovalutare. La telenovela rischia di andare avanti anche a gennaio.  

Dai blog