Cerca

sport

Poker Dinamo Zagabria, esordio amaro per l'Atalanta

Champions

18 Settembre 2019

0
Poker Dinamo Zagabria, esordio amaro per l'Atalanta

Zagarbia, 18 set. (AdnKronos) - Esordio amaro per l'Atalanta in Champions League. La squadra di Gasperini cede 4-0 alla Dinamo Zagabria nel match inaugurale del girone C. Primo tempo tutto di marca croata, al 10' Dinamo avanti allo stadio Maksimir grazie al gol di Leovac, al 31' il raddoppio per i padroni di casa di Orsic che al 42' firma anche la terza rete. Nella ripresa, minuto 68' il poker firmato sempre da Orsic autore di una tripletta.

Al 6' primo affondo della Dea con Ilicic che affonda sulla sinistra, il tiro-cross quasi dalla linea di fondo è fuori misura. Rispondono i croati con una azione insistita di Ademi sulla destra, il giocatore entra in area ma il passaggio rasoterra nell'area piccola viene intercettato da Djimsiti. E' il preludio al gol che arriva al 10' quando, dopo un tiro di Olmo respinto da Gollini ci pensa Stojanovic a scodellare in area per l'incornata vincente di Marin Leovac. La squadra di Gasperini avanza il suo baricentro in cerca del pari, conclusione da fuori di Ilicic debole e sul fondo.

Al 27' punizione interessante per Orsic, la conclusione a giro non è precisa. Alla mezz'ora i croati recriminano per un presunto fallo in area di Goesens ai danni di Orsic. Al 31' Olmo innesca Leovac che serve l'assist vincente per Orsic che di destro supera Gollini trovando l'angolino basso: 2-0. Soffre l'Atalanta, Petkovic carica il tiro da buona posizione ma la difesa nerazzurra riesce a spazzare.

Al 42' Orsic firma la doppietta, cross di Stojanovic per la sponda volante di Ademi su cui il numero 99 si fa trovare pronto di testa per la conclusione a rete. In contropiede Orsic affonda in area ma il cross basso viene spazzato via. La replica atalantina è un destro di Gomez centrale bloccato da Livakovic.

Per risollevare le sorti dell'incontro Gasperini rivoluziona la squadra e a inizio ripresa manda in campo Malinovsky e Pasalic al posto di Masiello e Freuler. La prima azione pericolosa del secondo tempo è atalantina, Hateboer crossa per Pasalic il quale al volo non trova lo specchio della porta. Al 68' la Dinamo Zagabria fa poker, su contropiede Orsic con un colpo sotto sigla la sua tripletta.

Occasione per Zapata, il portiere Livakovic gli nega la gioia del gol. Nel finale ancora Zapata si dispera, la conclusione di sinistro a scavalcare il portiere croato esce d'un soffio.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media