Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carlo Ancelotti esonerato dal Napoli anche in caso di qualificazione: arriva Gennaro Gattuso?

  • a
  • a
  • a

La distanza tra Carlo Ancelotti e lo spogliatoio partenopeo è diventata abissale, così come certifica la crisi di risultati degli ultimi due mesi. Se fino a qualche settimana fa il tecnico poteva contare sulla protezione del presidente De Laurentiis, adesso emergono altri fattori che lo spingono alla porta. In primo luogo, come racconta il Corriere della Sera, alcuni senatori starebbero remando contro l'allenatore. Si tratta di Koulibaly, Allan, Callejon, ma soprattutto Lorenzo Insigne. Quest'ultimo, infatti, ha molto da recriminare al tecnico: dalle tribune e panchine misteriose alla collocazione tattica sulla fascia sinistra di centrocampo, sgradita al capitano napoletano - come più volte ha ribadito. Leggi anche: Napoli, Carlo Ancelotti sulle voci su Gennaro Gattuso: "Mi fido di Aurelio De Laurentiis" La frattura è tanto insanabile da far pensare che un'eventuale vittoria nel match odierno contro il Genk- che garantirebbe l'approdo agli ottavi di Champions League- potrebbe non bastare. L'allenatore pagherebbe, insieme all'astio dei senatori, la situazione di classifica: il Napoli è settimo, a pari punti con il Parma, e non vince dal 19 ottobre (2-0 contro il Verona). In caso di esonero, De Laurentiis potrebbe virare su Gennaro Gattuso. Per lui pronto un contratto di 2 milioni e mezzo per 18 mesi. Intanto per il suo maestro, Ancelotti, la partita di questa sera rimane decisiva: qualora il Napoli superasse i gironi, il tecnico potrebbe contare su una buonuscita di 200mila euro. La vittoria potrebbe rivelarsi insufficiente per salvare la panchina, ma sarebbe sufficiente a garantire al tecnico un ricco indennizzo. Secondo Repubblica, Gattuso arriverà in ogni caso a Napoli. Domani.

Dai blog