Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

George Floyd, Thuram e Sancho contro l'agente omicida: la Bundesliga li mette sotto inchiesta

  • a
  • a
  • a

La Federazione calcistica tedesca sta valutando sanzioni per i calciatori che si sono resi protagonisti di gesti di solidarietà a George Floyd, l’afroamericano morto soffocato a Minneapolis per colpa di un agente di polizia. Sotto inchiesta ci sono i comportamenti di Thuram, Sancho, Hakimi e McKenzie: l’infrazione contestatagli è di aver mostrato “slogan politici, religiosi o personali”. Sancho si era tolto la maglia dopo il suo primo gol mostrando la scritta “giustizia per George Floyd”. Lo stesso aveva fatto Hakimi, mentre il gesto più eclatante lo aveva compiuto Thuram Jr, che dopo un gol si è inginocchiato alla Kaepernick. Insomma, anche alcuni calciatori della Bundesliga hanno legittimamente preso le parti dell’afroamericano ucciso dall’agente Derek Chauvin, inginocchiatosi sul suo collo per almeno 7 minuti. Un atto brutale e fatale, che ha sollevato reazioni clamorose contro il razzismo e in particolare il presidente degli Stati Uniti. 

 

 

Dai blog