Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Serie A, Fiorentina e Samp vincono e vedono la salvezza: Brescia, prima vittoria del 2020

  • a
  • a
  • a

Sussulto del Brescia, che non vinceva una partita in serie A dal 14 dicembre 2019, ovvero dal 3-0 rifilato al Brescia. Al Rigamonti si decide tutto nel secondo tempo: Papetti la sblocca sette minuti dopo l’inizio della ripresa, poi Donnarumma la sigilla in pieno recupero. Sorpreso il Verona, che subisce una battuta d’arresto nella corsa all’Europa League: è a -6 dalla coppia formata da Roma e Napoli.

Succede tutto su calcio di rigore in Parma-Fiorentina: gli ospiti beneficiano di due tiri dal dischetto nell’arco di trenta minuti, ed è Pulgar a realizzarli entrambi. Nella ripresa la partita si riapre con un’altra decisione rivista al Var, che indice l’arbitro Abisso a concedere l’estrema punizione anche al Parma: Kucka non sbaglia, ma per i restanti quaranta minuti il punteggio non subisce ulteriori variazioni. Con questi tre punti la Fiorentina prende una bella boccata d’ossigeno: è a +9 sul terzultimo posto.

Secondo scontro diretto per la salvezza e secondo successo consecutivo per la Sampdoria, che vede il traguardo della permanenza in serie A molto vicino. Demolita la Spal, che pure aveva disputato una grande partita tre giorni fa contro il Milan, strappando un insperato 2-2. Ma stavolta non c’è stata storia: ne primi quarantacinque minuti sono arrivati la doppietta di Linetty e il gol di Gabbiadini che sono valsi altri tre punti d’oro alla Samp.

L’Udinese invece si dispera per aver gettato via due punti proprio quando ormai sembrava fatta. Per ottanta minuti non c’è stata storia, con il Genoa inerme dinanzi alle sortite offensive dei friulani, capaci di costruirsi un doppio vantaggio con le reti di Fofana e di Lasagna. Poi, però, il disastro nel finale: Pandev ha accorciato, poi Pinamonti ha pareggiato al 96’ correggendo il suo errore dal dischetto. 

Dai blog