Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ferrari, caos totale: chi torna in prima linea a 76 anni, l'ultima chiamata di Mattia Binotto

  • a
  • a
  • a

La confusione regna sovrana in Ferrari, alle prese con il disastroso inizio di stagione in Formula 1. Nelle ultime ora la scelta di Mattia Binotto, che riforma l'area tecnica del reparto corse ma non fa saltare delle teste. Di fatto, il team principal ha creato la "Performance development unit", una nuova area dedicata allo sviluppo della monoposto. E ancora, Binotto ha così cancellato la catena di comando orizzontale introdotta ai tempi di Sergio Marchionne per "valorizzare" le risorse interne. E tra le novità, aggiunge il Corriere della Sera, c'è anche Rory Byrne, anche se definirla una novità appare piuttosto azzardato. Un ritorno, piuttosto. Alla veneranda età di 76 anni, il genio aerodinamico che dominò il circus per anni ai tempi di Michael Schumacher, viene richiamato in primissima linea, nella speranza che possa aiutare a fornire un'auto decente a Charles Leclerc e Sebastian Vettel. Basterà?

 

Dai blog