Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pietro Senaldi e Libero censurato da Twitter: "Andate tutti in Cina, meglio lì che con Conte e Di Maio"

"Libero è stato censurato da Twitter per qualche ora. Motivo? Non si sa. Glielo abbiamo chiesto ma hanno preferito riattivarsi il profilo. Ai colleghi che hanno esultato per la nostra sospensione consiglio di andare in Cina. D'altronde, chi non si troverebbe meglio in Cina? Proprio come i social americani, il governo cinese decide chi può parlare e chi no, cosa si può dire e cosa non si può dire. In cambio della libertà, la dittatura cinese restituisce efficenza massima (che né qui né in America abbiamo) e possibilità di arricchirsi. In Cina ci sono 200 milioni di nuovi ricchi e il trend è in crescita, qui in Italia abbiamo Conte e Di Maio che pensano alla patrimoniale per dare il colpo di grazia a chi ancora respira dopo un anno e mezzo di governo giallorosso". Il videoeditoriale di Pietro Senaldi, direttore di Libero.

Dai blog