Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spending review, la protesta: tagliati i medici fiscali, fan festa gli assenteisti

Da quando al governo (prima di Enrico Letta, poi di Matteo Renzi) è venuta in mente l'idea di tagliare il budget Inps per pagare le visite mediche fiscali ai dipendenti pubblici e privati in malattia, è tornato a mettere le ali il fenomeno dell'astensionismo. Sia nelle aziende pubbliche che in quelle private. Il taglio dei fondi, che di fatto ha ridotto del 90% gli stanziamenti per i 1.400 medici fiscali (che sono pagati a collaborazione) facendo scendere le relative visite ispettive infatti ha messo le ali alla spesa Inps per i periodi di malattia. La crescita nelle prime Regioni (come la Calabria) che ha offerto dati a consuntivo è oscillata fra il 7 e il 10%, con un costo extra che supera ampiamente quei 40 milioni di euro che si pensava di risparmiare con questa particolare spending review. I medici fiscali costretti a circa 500 euro al mese di collaborazione, hanno prima tentato di trovare con le istituzioni soluzioni alternative (e il Ministero della Salute sostiene che ci siano 70 milioni di euro di fondi che le Regioni devono sbloccare anche per questa finalità), poi hanno iniziato la loro protesta, che raccontano qui con molto garbo alla web tv di Libero. di Franco Bechis

Dai blog