Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pensioni, Quota 100 "a esaurimento". Gualtieri, ministro Pd: intervista rivelatrice, cancellare Salvini

Il neo-ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, uomo Pd a Bruxelles, debutta alla riunione informale dell'Ecofin a Helsinki presentando una bella cartella di provvedimenti cuciti su misura per piacere agli euro-rigoristi. Intervistato da Repubblica, Gualtieri mette subito in chiaro come il primo obiettivo sia archiviare la "linea-Salvini": "Gli scontri continui con l'Europa, i proclami sui social e le assenze ai tavoli negoziali sono finiti. Si apre una fase nuova in Italia e in Europa e noi intendiamo esserne protagonisti. Fino a un mese fa si discuteva di flat tax, minibot e procedura di infrazione. Oggi i temi sono investimenti verdi, lavoro e asili nido". Rassicurati i colleghi ("Quell'epoca si chiude"), a Repubblica Gualtieri entra nel dettaglio: La flat tax "è assolutamente archiviata. Non la faremo mai. Dava tanto a chi ha di più mentre noi siamo il governo degli asili nido, degli investimenti e della riduzione delle imposte ai più deboli".  Leggi anche: Quale legge possono abolire Pd e M5s". Filippo Facci, il vero rischio dietro l'inciucio "La sfida - continua il ministro Pd - è avviare una riduzione della pressione fiscale con un orizzonte di intervento sui tre anni perché i provvedimenti seri non sono spot". Esclusa una patrimoniale e confermati gli 80 euro di Matteo Renzi, il ministro ha anche individuato il nuovo corso sulle pensioni: "Quota 100 andava fatto in modo diverso ma è sbagliato modificare costantemente le regole del gioco in materia previdenziale". Dunque, la riforma voluta da Salvini "ha durata triennale e l'orientamento è lasciare che vada a esaurimento". Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog