Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ponte Morandi, ecco i 20 indagati: i vertici di Autostrade e i funzionari del Ministero delle Infrastrutture

Sono 20 le persone indagate dalla Procura di Genova per il crollo del ponte Morandi che lo scorso 14 agosto ha provocato 43 vittime. Coinvolti i responsabili di Autostrade per l'Italia, che ha in concessione il tratto autostradale, Spea, azienda di progettazione anch'essa controllata come Autostrade dal gruppo Atlantia della famiglia Benetton, ma anche i responsabili del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti che hanno avuto un ruolo nell'approvazione dei lavori di messa in sicurezza del ponte. Leggi anche: "Il silenzio? Dalle nostre parti...". La prima intervista di Benetton dopo il disastro di Genova Le accuse della Procura sono omicidio colposo plurimo, disastro colposo e attentato colposo alla sicurezza dei trasporti. Autostrade è invece indagata come società per le responsabilità amministrative, con l'accusa di "omicidio colposo aggravato dal mancato rispetto delle norme antinfortunistiche". Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog