Cerca

Gaffe

Monti a una senzacasa: "Che fortuna lo sfratto"

Il premier in visita alla comunità di Sant'Egidio se la ride di fronte ai problemi degli ospiti

Monti a una senzacasa: "Che fortuna lo sfratto"

Ventiquattr’ore dopo la seconda, devastante, ondata sismica il premier Mario Monti ha deciso di dare conforto alle persone in difficoltà. In Emilia? Certo che no, il Prof mica poteva dare buca al collega cattedratico Andrea Riccardi, patron della Comunità di Sant’Egidio, e incidentalmente ministro dell’Integrazione. E così ieri si è fatto un giro tra gli ospiti della struttura, stringendo mani, elargendo sorrisi bionici ed esibendosi nel suo numero migliore: le gag. Memorabile il duetto con una signora rimasta senza casa. Lei: «Entrare qui è stato il più bel giorno della mia vita»; lui: «Se non la sfrattavano mica stava così bene». Da sbellicarsi. Poi il Prof avvicina Ivan, giovane ospite che «conta i giorni che lo separano dal Natale», gli spiegano. Il Prof non si trattiene: «Bene Ivan, quanti giorni mancano alla fine del governo?». Risposta innocente: «Zero». Le matte risate. Per noi di sicuro, per Mario mica tanto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RANMA

    01 Giugno 2012 - 08:08

    Si strozzassero dalle risate fino a soffocare.. A' BRUTTI!!

    Report

    Rispondi

  • kywest

    01 Giugno 2012 - 08:08

    Riuscire a far rimpiangere (anche) le tristissime barzellette del Cav è un'impresa che rasenta l'impossibile. Che Uomo!

    Report

    Rispondi

  • caron

    31 Maggio 2012 - 20:08

    non possiamo aspettarci altro da individui che non hanno mai avuto problemi di casa, di soldi, di lavoro. Spero che se ne vado al più presto.

    Report

    Rispondi

  • sanfilippo

    31 Maggio 2012 - 19:07

    Non oso immaginare cosa sarebbe successo se la stessa cosa l'avesse detta il Berlusca.......La Repubblica lo avrebbe assalito con 10 ripetute domande, il Fatto avrebbe scatenato per giorni i suoi travagliati giornalisti, il signor Eco non avrebbe più avuto la forza di leggere Kant la sera prima di dormire e finalmente avrebbe lasciato il patrio suolo....la7 avrebbe arruolato Saviano, Fazio, Santoro e la Gruber ad una tavola rotonda guidata da Mentana sulle perversità del Cav....., Napolitano avrebbe immediatamente invitato la sfrattata al Quirinale e l'avrebbe ospitata vita natural durante nelle sue dorate stanze che paghiamno con le nostre tasse.....Ma il Cav li ha lasciati orfani e dorme nella teca dei nemici....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog