Cerca

Il futuro del Pdl

Alemanno azzoppa Berlusconi
"Non si ricandiderà"

Il sindaco di Roma rivela il colloquio a Palazzo Grazioli: "Tranquillizzo i mercati e la sinistra: non ci sarà il sesto tentativo del Cav"

Poi Gianni dà una bordata a Monti: la sua esperienza di governo "dimostra che i tecnici le grandi riforme non le possono fare, perchè quelle strutturali hanno bisogno di una grande visione politica e del consenso popolare"
8
Alemanno azzoppa Berlusconi
"Non si ricandiderà"
Poi Gianni dà una bordata a Monti: la sua esperienza di governo "dimostra che i tecnici le grandi riforme non le possono fare, perchè quelle strutturali hanno bisogno di una grande visione politica e del consenso popolare"

 

"Tranquillizzo i mercati e la sinistra: non ci sarà il sesto tentativo di Berlusconi". Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, intervenendo ad 'Omnibus' su La7. "Grazie alle mie dichiarazioni - ha aggiunto il sindaco - lo spread diminuirà di qualche punto". "Ho parlato questa settimana con Berlusconi e gli ho espresso le mie perplessità sulla riproposizione della sua candidatura che ritengo rappresenti un passo indietro", ha sottolineato Alemanno. "Oggi il Pdl e tutto il centrodestra stanno attraversando un momento difficile, devono scrivere una pagina nuova - ha proseguito Alemanno - e costruire una nuova visione". L’esperienza del Governo Monti "dimostra che i tecnici le grandi riforme non le possono fare, perchè quelle strutturali hanno bisogno di una grande visione politica e del consenso popolare", ha continuato il sindaco secondo il quale "è la politica che deve fare le riforme, quelle vere: il Governo Monti ha fatto una buona riforma sulle pensioni ma una pessima e contraddittoria riforma sul lavoro, e poi ha prodotto una serie di manovre fondate sui tagli lineari, come quelli della spending review".

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MarziaItaliana

    21 Luglio 2012 - 17:05

    Chi gliela fa fare! E' stato un sacrificio notevole e, purtroppo inutile, perché non lo hanno fatto governare.... E Cmq, Alemanno, non spetta a te annunciarlo. Fatti i fatti tuoi!

    Report

    Rispondi

  • MarziaItaliana

    21 Luglio 2012 - 16:04

    Ora non dobbiamo esagerare con il desiderio di rinnovare. Alfano e tanti altri giovani del PDL, sono già il nuovo, che vale. Non dobbiamo penalizzarli per le colpe dei padri, questi giovani sono arrivati adesso, e il degrado ce lo hanno trovato, e' cominciato 30 anni fa. Il vecchio, se vale, e' necessario e fondamentale. Non per niente i Romani avevano istituito il "Senatus". La saggezza e l'esperienza dei vecchi deve guidare e consigliare i giovani ed Alfano lo sa, ecco perche' rispetta e ammira Berlusconi. E anche molti italiani lo sanno che B. e' un vecchio che vale, che funziona e che ha molto da insegnare - più dei Professori della Bocconi, direi!

    Report

    Rispondi

  • Lelusca

    21 Luglio 2012 - 16:04

    Da ex fan e accanita sostenitrice di Berlusconi mi auguro proprio che non pensi su serio di ricandidarsi.Voglia risparmiarci, per favore,lo scenario quotidiano di una politica-arena di scontri,insulti,disaccordi urlati,risse continue nonchè il disagio( per noi-ex)nel dover giustificare le sue battute infelici e a volte pesanti anche in incontri internazionali, che seguivamo con angoscia sempre nel timore appunto di sentirne una nuova...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media