Cerca

Ecco perché resterà il Professore

Roma diventerà provincia tedesca
e ci terremo ancora Monti

Draghi: "Chi vuole aiuti deve firmare il memorandum d'intenti", che renderà il programma dei partiti carta straccia. Il risultato? La "strana maggioranza" bis

Merkel e Monti

Merkel e Monti

Le parole di Mario Draghi, passata qualche ora dal suo intervento che ha deluso e fatto crollare i mercati, possono essere analizzate con più cura, in profondità. Il governatore - escluso il numero uno della Bundesbank, il falco Jeins Widmann - è riuscito a limare il fronte del rigore. I mercati, però, si attendevano una sorta di pokeristico "all in": tutto sul piatto. E invece no, sul piatto, di fatto, ieri Draghi ci ha messo poco e niente. La "colpa", ammesso che di colpa si possa parlare, non è però sua: la Bce ha le mani legate, poteri limitati, e senza l'assenso dei governi Ue (leggasi: Germania) non può aprire il fuoco col tanto chiacchierato bazooka (che sia la licenza bancaria o gli acquisti illimitati). Ma, come detto, l'ex numero uno di Bankitalia ha assottiliato il fronte rigorista (e la stampa tedesca ha già iniziato a preoccuparsi, mettendolo nel mirino): il risultato lo ha ottenuto ponendo condizioni ai governi molto più stringenti. La politica dei Paesi beneficiati dagli eventuali aiuti, ha rimarcato il governatore, deve alzare bandiera bianca.

Il "memorandum di intenti" - Stiamo parlando dei pazienti più preoccupanti, Italia e Spagna: per accedere all'aiuto dell'Eurotower dovranno chiedere l'intervento dei fondi di salvataggio (oggi l'Efsf e, a settembre, l'Esm). I due fondi potranno comprare Btp e Bonos a lungo termine (questa la vera novità), mentre in parallelo la Bce continuerà l'acquisto di titoli a scadenza breve (come fece la scorsa estate, quando però l'unica condizione posta era la celebre lettera d'intenti mandata a Roma; è evidente il "salto di qualità" delle condizioni poste oggi, che di fatto prevedono l'ok a un commissariamento, messo nero su bianco). Per ottenere i nuovi aiuti Monti e Rajoy dovranno sottoscrivere un "memorandum d'intesa", ha spiegato Draghi, che impegna i loro Stati su un calendario di misure (nuove manovre) spalmate sugli anni a venire (inoltre Roma e Madrid dovrebbero accettare le verifiche di Bruxelles e Francoforte). Si tratterebbe, nei fatti, di un commissariamento a tutto tondo.

Verso il commissariamento - Per ottenere gli aiuti e - si spera - la salvezza del Paese dobbiamo pagare con la moneta della democrazia: l'ipoteca che si prepara a firmare Monti non è solo finanziaria, ma politica. Il premier nega, ma sa che a breve potrebbe essere costretto a chiedere gli aiuti. L'ipotesi è concreta, quasi sicura: il problema non è tanto lo spread Btp-Bund volato a 500 punti base, ma il fatto che non si schiodi dai 400 punti, una soglia che non ci permette l'indipendenza finanziaria. Monti si appresta a firmare il memorandum. La conseguenza? Il programma politico dei partiti che si affronteranno alle prossime elezioni diventerà all'istante carta straccia. I partiti della "strana maggioranza" si presenterebebro alle elzioni con le mani legate, senza possibilità di autodeterminazione, sarebbero ancor prima del voto soggetti ai voleri di Germania, Bruxelles e Francoforte (mentre, in parallelo, potrebbero raccogliere ancora più consensi le forze populiste anti-sistema e anti-euro, Beppe Grillo in primis).

Monti dopo Monti - Di fatto, gli impegni che l'Italia potrebbe essere costretta a sottoscrivere già nei prossimi giorni, obbligherebbero il paese a un governo di Grande coalizione-bis. Una circostanza che tutti - Casini escluso -, a parole, vorrebbero evitare. Ma per una politica che non può scrivere il suo programma non c'è altra possibilità. L'opzione del "Monti dopo Monti", insomma, si fa sempre più probabile. Lo ammette anche l'ex ministro Antonio Martino, tra i fondatori di Forza Italia: "E' un'ipotesi che va tenuta in considerazione. A patto di varare le vere riforme, che non sono l'Imu". Lo spread rischia di condannarci: ci terremo ancora il Professore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • INCAZZATONERO69

    06 Agosto 2012 - 15:03

    La ringrazio vivamente per avermi definito "Uomo",lo prendo come un complimento fatto da una Donna che pondera con attenzione gli aspetti politici in cui viviamo.Sono d'accordo con lei,il colpo di stato e avvenuto in silenzio,cosi come fanno gli assassini della peggiore specie.Come le dicevo,ho il dovere anzi abbiamo,di fare qualche cosa,non posso immaginarmi un domani e pensare che avrei dovuto dare un contributo più incisivo per cambiare l'attuale stato di cose.Io non voglio avere niente a che fare con attivismo politico,voglio semplicemente,come da diritto sancito dalla nostra costituzione,vigilare e tenere sempre,chi ci rappresenta,sulle corde,far sentire con forza che non siamo dei semplici bancomat,ma persone che contano in maniera determinante,in una società che si possa definire civile.Credo,ancora oggi,che viviamo nel paese che ha dato i natali a donne e uomini coraggiosi e creativi,gente che il mondo intero ci invidiava.Oggi il mondo ci deride. Con rispetto. Cesareo Parente.

    Report

    Rispondi

  • lucia elena

    05 Agosto 2012 - 17:05

    Mi piace dialogare con un giovane Uomo al quale faccio notare che da gennaio,dopo l'insediamento di monti designato da dalema e vaticinato da napolitano che da tempo avevo sopranominato il dittatore,esternavo la mia indignazione per il fatto che napolitano avendo decapitato una dittatura di fatto ne prendeva le redini cambiando solo il colore da nero a rosso. Per la mia esistenza ho sempre lottato ma non voglio tediarla con le mie esperienza di vita. Sono con lei solidale e le auguro di guarire.La fede e la forza che è in lei la aiuterà sicuramente e se ho capito lotti pure politicamente che vedrà soddisfare le sue aspirazioni di un vita migliore che auguro con tutto il cuore di continuare ad amare la lealtà alla vita. Lucia Elena

    Report

    Rispondi

  • SGis

    05 Agosto 2012 - 17:05

    Sono un Italiano orgoglioso e mal mi adeguerò alla sudditanza tedesca... visto anche i precedenti...prima erano carri armati ora denaro. L'europa così com'è non esiste è come in una famiglia con tanti figli dove il padre(es. Monti-Merkel) vogliono dettare determinate regole mentre i figli( le varie nazioni) fanno quello che vogliono. Questo tipo di " amministratori " dovrebbero essere processati per aver portato gli stati alla bancarotta. Basta con la Germania che si arricchisce alle nostre spalle con la complicità di questo strano automa di Monti e similari. Basta con Monti... e con i partiti che lo contestano e lo sostengono(?)...e poi tutte queste fiducie per approvare degli emandamenti. Dovrebbero per legge stabilire che si può ricorrere alla fiducia fino ad un certo numero poi basta ... non all'infinito. Questi Politici...questi partiti... sono dei cattivi amministratori da processare. Chissà se esiste qualche articolo di Legge per poter processare questi politici incapaci vist

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    04 Agosto 2012 - 18:06

    Cara signora,io non posso permettermi il lusso di "sognare" un mondo migliore,semplicemente perchè ho il dovere per far si che questo avvenga.Sono un disilluso come la maggior parte dei miei compatrioti,vivo per mia moglie,mia figlia,il mio lavoro e cerco di guarire dalla Sclerosi Multipla,per cui non ho fatto mai richiesta di pensione,quindi,per favore non mi parli di illudersi per un individuo,si chiamasse pure Babbo Natale.Come già detto in passato il M5S e fatto da suoi compatrioti,che sia la pensionata di Bologna o il disoccupato di Messina, e se grillo morisse stanotte,il Movimento andrebbe avanti anche senza di lui,mi creda.Volevo solo farle notare che in circostanze come queste,e cioè in un assoluto vuoto state,sono proliferati gli estremismi(Vedasi Grecia con "alba dorata" e Francia con "fronte nazionale")e i regimi.Se la storia ci ha insegnato qualche cosa e proprio il fatto di non lasciare alla deriva lo stato ed i cittadini nell'indifferenza Cordialmente. Cesareo Parente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog