Cerca

L'agenzia Usa sotto inchiesta a Trani

Rating sbagliato sull'Italia
una mail tradisce Standard & Poors

Uno dei principali analisti dell’agenzia bocciava il doppio declassamento di gennaio. Ma non è stato ascoltato

Rating sbagliato sull'Italia
una mail tradisce Standard & Poors

 

«Non è giusto che tu dica che c’è un elevato livello di vulnerabilità ai rischi di finanziamenti esterni. Attualmente è proprio il contrario, uno dei punti di forza delle banche italiane è stato proprio il limitato ricorso/appello ai finanziamenti esterni o all’ingrosso. Per favore rimuovi il riferimento alle banche». È 13 gennaio 2012 quando Renato Panichi, l’analista responsabile per le banche di Standard&Poor’s, una delle prime agenzie di rating del mondo, spedisce questa mail, in inglese, ai colleghi Eileen Zhang e Moritz Kraemer, autori insieme a Franklin Crawford Gill, del report che quello stesso giorno aveva causato il doppio declassamento del debito sovrano dell’Italia: da A a BBB+. 

Questa missiva, da tre giorni, fa parte del fascicolo aperto dal sostituto procuratore di Trani, Michele Ruggiero, nei confronti dei vertici di Standard&Poor’s, nei cui confronti la procura ipotizza il reato di manipolazione di mercato continuata e pluriaggravata. Inchiesta nata sull’onda di un esposto-denuncia presentato da due associazioni dei consumatori, Adusbef e Federconsumatori. Per il magistrato, la mail è un ulteriore puntello a sostegno della tesi secondo cui l’agenzia di rating, dal maggio 2011 al gennaio 2012, avrebbe manipolato costantemente i mercati finanziari causando all’Italia «un danno patrimoniale di rilevantissima gravità», nonché numerosi crolli in Borsa e, incidentalmente, un cambio della guardia a Palazzo Chigi.

Leggi l'articolo integrale di Tommaso Montesano su Libero in edicola oggi 30 giugno

 

trani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • olbur

    30 Giugno 2012 - 15:03

    procure varie,Milano Napoli Roma,in assetto di guerra 365 gg.l'anno solo contro il PRESIDENTE B.queste cose proprio non interessano?forse la soluzione e far assumere B.da una di queste agenzie di rating e poi si saranno c@..i loro

    Report

    Rispondi

  • geisser

    30 Giugno 2012 - 11:11

    Altro che lo è! Loro declassano e gente che siede nie boords delle banche vendono in anticipo( aggiottaggio ). Non basta che ripaghino l'Italia però , bisogna che l'Ue faccia la sua agenzia di rating e si mandino a c.... sti americani

    Report

    Rispondi

  • gian60

    30 Giugno 2012 - 11:11

    Anch'io chiedo qualche ..... "spiegazione"! Si parla e straparla d'effetti eclatanti di giornata ma sulle cause profonde ed un pò "misteriose" mutismo e rassegnazione. Non capiremo .... tutto ma comunque ci sforziamo ......

    Report

    Rispondi

  • giovannisudista

    30 Giugno 2012 - 11:11

    Il Sig. Monti nn e' per nulla estraneo a questi dispensatori di voti. declassamenti,pareggi ,vittorie,aaa,bbb,bcc,ma chi cacchio sono per dare giudizi su uno Stato fatto nn solo da una banda di Mariuoli superpagati e supercazzole,che nn hanno le palle di andare al voto e fare qualcosa di positivo ,per poi spararsi un colpo in fronte .L'Italia nn e' fatta solo di mariuoli ,la stragrande maggioranza si alza la mattina e va a guadagnarsi la pagnotta,studia,lotta,si sporca le mani perche' ha una famiglia da mantenere.e per ultimo uscire dall'Euro e da questa Europa nn e' una follia .Io nn voglio vivere in una Dittatura sotto il beneplacido dello Zombie ,Napolitano.70 anni fa gente come questa ,sarebbe stata appesa per il collo .distinti saluti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog