Cerca

La prima scadenza

Spesometro: sotto la lente gli acquisti sopra i 3600 euro

Spesometro:  sotto la lente gli acquisti sopra i 3600 euro

Da oggi parte lo spesometro. Gioielli, oggetti di lusso, mobili, viaggi costosi. Il Fisco sarà in grado di sapere se lo scorso anno avete fatto acquisti di lusso e se l’importo che avete pagato non corrisponde al vostro reddito, dovrete renderne conto. Oggi infatti parte lo spesometro: lo strumento utlizzato dall’Agenzia delle entrare per tracciare il profilo del reddito reale acquisendo tutti i dati sugli acquisti fatti nel 2013 per un importo superiore ai 3600 euro. Oggi, 22 aprile, tocca a chi liquida l’Iva ogni tre mesi, mentre il 30 di aprile sarà la volta degli operatori finanziari attraverso cui passano i pagamenti per acquisti dai 3600 euro in poi effettuati con carta di credito e bancomat. I commercianti avranno l’obbligo di comunicare tutte le vendite emesse con fattura. Tali informazioni arrivano all’Agenzia delle Entrate e formano una banca dati dettagliatissima che fornisce un identikit di un’azienda: le banche con cui opera, i partner commerciali, i fornitori con cui lavoro. Lo scopo è quello di controllare se il tenore di vita di un contribuente corrisponde al reddito dichiarato.


Le comunicazioni - Le banche e gli operatori finanziari dovranno comunicare, il 30 aprile di ogni anno, i dati delle operazioni Iva (non inferiori a i 3600 euro) effettuate l’anno precedenti mediante carte di credito e Bancomat. Gli operatori dovranno comunicare al Fisco i dati di chi ha sostenuto l’acquisto, gli importi della transazione, la data e il codice fiscale dell’operatore attraverso il quale è avvenuto il pagamento elettronico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    26 Aprile 2014 - 11:11

    va bene, non ho nulla in contrario.... MA io l'anno scorso, ad es, ho acquistato un'auto per un importo superiore alla cifra max indicata dallo spesometro. Dovrò giustificare che ho acquistato un'auto attingendo ai miei risparmi ? o dove siano i miei risparmi, se sotto il letto o altrove ? Siamo un paese di Cittadini Ignoranti e di Politici Ladri, per questo voto 5 stelle, PER CAMBIARE.

    Report

    Rispondi

  • fbartolom

    23 Aprile 2014 - 10:10

    Un nuovo incentivo al nero. Invece di permettere lo scarico delle fatture, le si usano per trovare gli evasori. Come se fosse maggiore l'evasione contributiva di quella del commercio!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    22 Aprile 2014 - 12:12

    Chissenefrega. Voglio vedere COME mi chiederanno conto delle mie spese straordinarie effettuate con i miei risparmi. Ma I Ladri di Stato chi li Controlla ? Il Milione e Mezzo di Politici peggiori della Lebbra che sprecano centinaia di Miliardi l'anno ? Le decine di migliaia di Presid e Consiglieri delle Municipalizz ? Le decine di migliaia di Enti Inutili con i Loro presid e consiglieri ?

    Report

    Rispondi

  • KARLOS-VE

    22 Aprile 2014 - 12:12

    Da commenti negativi all'approccio, cosi si deve dedurre, che qualcuno ha timore di qualche controllino di merito? Qualcuno avrà problemi a giustificare certe spese? Addirittura temnere un calo significativo di pil? Ma allora è vero che siamo dei grandissimi evasori

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog