Cerca

Nuvole nere

Meridiana, fondo di investimento cinese pronto a rilevare la compagnia

Meridiana, fondo di investimento cinese pronto a rilevare la compagnia

Dopo Alitalia che è passata agli arabi, diventando Alitalia-Ethiad, anche la compagnia aerea Meridiana potrebbe andare in mani straniere. Cinesi, per la precisione. "I contatti sono avviati. Non si aspetti un attimo ad aprire la trattativa con gli imprenditori cinesi che al momento rappresentano una piccola speranza per i lavoratori ormai rassegnati all’esubero, con il rischio di perdere 1.634 buste paga. Un disastro". Lo afferma il consigliere regionale della Sardegna Edoardo Tocco (FI) in merito all’interessamento di Fondo di investimento cinese, lo Shanghai Pingyi Equity Investiment Center, ha manifestato ufficialmente alla Regione Sardegna di voler rilevare Meridiana. "La lettera del presidente del fondo di Shanghai, Xiaodong Zhu è già arrivata sulla scrivania del presidente Francesco Pigliaru".

"Non si perda un istante" - Tocco e il commercialista cagliaritano Enrico Garau rappresentano ufficialmente i cinesi, già nel febbraio scorso avevano accompagnato un gruppo di Shangai interessato ad importanti investimenti turistici nel sud dell’isola. "I primi contatti ci sono stati già gli scorsi giorni. E ora è arrivata l’ufficialità attraverso la lettera. Non si perda un istante a cogliere questa opportunità", dice Tocco. Il consigliere regionale di Forza Italia sostiene che "è necessario avere il coraggio di aprire le porte ai capitali stranieri e salvare i posti di lavoro. L’interesse dei cinesi è ormai tangibile. Abbiamo avuto modo di incontrare gli emissari degli investitori cinesi che hanno segnalato l’idea di poter rilanciare la compagnia dell’Aga Khan garantendo così le risorse necessarie ad un nuovo decollo del settore dei trasporti aerei nell’Isola". "Il taglio dei dipendenti, con 1634 lavoratori a rischio, è una prospettiva da scongiurare - conclude Tocco -. È indispensabile che le istituzioni si mobilitino per superare le difficoltà e proporre nuove strategie di alleanza nei cieli, seguendo il modello della sinergia tra Alitalia - Etihad. Gli investitori cinesi sarebbero una conquista per il mercato dei trasporti isolani, con ripercussioni positive sul fronte lavorativo".

La lettera - "Con la presente il sottoscritto Xiadong Zhu, in qualità di presidente del gruppo Shanghai Pingyi Equity Investiment Center, comunica di voler valutare attentamente la compagnia aerea Meridiana al fine di voler avere un’eventuale partecipazione importante nella società". È il testo della lettera che il gruppo cinese Shanghai Pingyi Equity Investiment Center ha inviato al presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, manifestando l’interesse per l’acquisto di Meridiana. Zhu spiega a Pigliaru che il Gruppo ha "interessi in vari settori, dall’immobiliare al turismo, sportivo, agroalimentare. Il settore del trasporto aereo sia di persone che di merci rappresenta per noi un’opportunità di crescita e consolidamento dei nostri investimenti in Europa". Il presidente del fondo d’investimento cinese comunica di aver "conferito incarico esplorativo" al commercialista cagliaritano Enrico Garau relativamente alla verifica "delle condizioni della compagnia aerea Meridiana, fortemente legata" alla Sardegna e chiede un incontro al presidente Pigliaru "volto a chiarire la strategia della Regione Sardegna nel settore del trasporto aereo" insieme a Garau e al consigliere regionale Edoardo Tocco (Fi).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Italotrend

    29 Ottobre 2014 - 22:10

    I sardi hanno messo in mutande meridiana e ora piangono lacrime di coccodrillo. Hanno reso il turismo in Sardegna una cosa a costi proibitivi, fuori della portata delle famiglie oneste. Dopo di cosa ti lamenti se meridiana vola vuota?

    Report

    Rispondi

blog