Cerca

La guida pratica

Assicurazioni online, occhio alle fregature: i quattro consigli per risparmiare senza rischi

Assicurazioni online, occhio alle fregature: i quattro consigli per risparmiare senza rischi

Polizze online, ci sarà più trasparenza. L'Ivass, l'Autorità per le assicurazioni, ha infatti "bacchettato" alcuni siti che propongono confronti tra polizze (Comprameglio.it, Facile.it, Segugio.it, 6Sicuro.it e Supermoney.it) dandogli tempo fino al 31 gennaio per eliminare quelle che vengono considerate "falle", informazioni che andavano a scapito dei consumatori. Avremo quindi maggiore chiarezza e completezza di informazioni. Sul quotidiano La Stampa, una serie di consigli per utilizzare al meglio questi siti per evitare di avere poi brutte sorprese.

Franchigie - La prima cosa a cui stare attenti è quella delle franchigie che non sono dichiarate esplicitamente: in pratica alcune compagnie, non tutte, hanno introdotto delle franchigie (per esempio sull'assistenza stradale) che consentono di tagliare il prezzo finale della polizza. Il consumatore, quindi, sarà portato a scegliere quel prodotto perché meno caro con il rischio però di ritrovarsi con una copertura solo parziale.

Assistenza stradale - Molte compagnie assicurative offrono gratuitamente questo servizio. E' un servizio che di sicuro attira più clienti solo che non sempre viene detto loro chiaramente che c'è una franchigia e che il prezzo della polizza sale. 

La rivalsa - La polizza è  meno cara se il proprietario dell'auto permette alla compagnia aerea di rivalersi su di lui in determinati casi (per esempio giuda in stato di ebbrezza o incidente causato da minori alla guida la compagnia anticiperà i costi dei danni ma poi chiederà indietro i soldi e l'assicurato dovrà pagare). Se  non viene prevista la rivalsa, la polizza costerà ovviamente molto meno.

Morte o invalidità - Un altro elemento da considerare è quello che riguarda le somme spettanti in caso di morte o di invalidità permanente dell'assicurato. Questa somma si può innalzare pagando un po' di più: ma questa scelta fa salire il premio finale e quindi può fare scendere l'appeal della compagnia da un punto di vista economico. Sono tutte informazioni che il consumatore, nella scelta della polizza via web, deve considerare. Per eviatare di trovarsi poi "scoperto" in caso di incidente.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rebaldo

    02 Febbraio 2015 - 18:06

    che casino avete fatto!

    Report

    Rispondi

    • enzofirenze

      02 Febbraio 2015 - 22:10

      In effetti, da come hanno scritto l'articolo non si capisce cosa vogliono dire. Vedi "La rivalsa..." " Il proprietario dell'auto permette alla compagnia aerea.... " ..."se non viene prevista la rivalsa, la polizza costerà ovviamente molto meno..." Caso mai il contrario!

      Report

      Rispondi

blog