Cerca

Il verdetto dei mercati

Berlusconi e la crisi: Mediaset e Mondadori crollano in Borsa

Piazza Affari vota fiducia al governo Letta: i titoli del Cav aprono a -5%. E Saccomanni giurava: "Nessun contraccolpo"...

Berlusconi e la crisi: Mediaset e Mondadori crollano in Borsa

"In Borsa non ci saranno scossoni, i mercati hanno già scontato la crisi". Non c'è che dire: il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni è stato pessimo profeta, almeno per Silvio Berlusconi. Piazza Affari gli fa pagare le dimissioni dei suoi ministri e gliele fa pagare caro: Mediaset perde il 4,5% a quota 3 euro, con quasi 800mila pezzi passati di mano è il peggiore dei titoli dell'indice Ftse Mib che perde in avvio il 1, 2 per cento. Ma è tutto l'universo berlusconiano a perdere: Mediolanum apre a -1,9% in asta di volatilità, Mondadori a + 1,8%. I mercati, checché ne dica Saccomanni, stanno già votando la fiducia al governo Letta. D'altronde, non è la prima volta che Piazza Affari condiziona o tenta di condizionare la vita politica: già a fine agosto, quando le voci di crisi da parte del Cavaliere si fecero più insistenti, in Borsa arrivò una mazzata a Mediaset, segno che certe cose più che nell'aria sono nei numeri.

Lo spread sale - E brividi, soprattutto per l'Italia, arrivano anche dal fronte spread. Dopo un'apertura-horror con il differenziale schizzato a quota 288 punti, ai massimi dallo scorso giugno, il rapporto tra Btp e Bund tedeschi è velocemente rientrato a quota 263, sotto il livello di venerdì. Naturalmente, Guglielmo Epifani non si è trattenuto partendo all'attacco del Pdl: "Il centrodestra sta facendo saltare in aria il Paese ed era evidente che lo spread sarebbe ripartito", ha detto il segretario del Pd in mattinata, intervistato da Radio24.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • IlBecchino

    04 Ottobre 2013 - 11:11

    Ciannosecco, ciannosecco, ha scelto un bel modo per “umiliarmi” in pubblico: “COME SE VORRESTI…”. Lei si auto-umilia ad ogni suo post, povero IGNORANTE ANALFABETA.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    03 Ottobre 2013 - 23:11

    Tu credi di prendermi per il culo,è solo una tua impressione.In realtà chi ti ha letto fino ad adesso,si è fatto due risate nell'osservare il tuo disperato eloquio per sfuggire all'ennesima figura di merda.Poi,cercare di usare un principio del Diritto Penale che manco conoscevi,per coglionare il tuo interlocutore,non lo definirei un tentativo di presa per il culo,piuttosto una richiesta di pietà,come se vorresti che io smettessi di umiliarti in pubblico. Facciamo così,scrivimi sulla mia email così ti umilio in privato.Non ti delizierò con qualche osservazione giuridica,oramai la tua ignoranza è conclamata e la tua deficienza vive uno stato cronico.Adesso,topo da scrivania,torna sul balcone e invece di guardare i trans osserva le stelle che domani interrogo.Asino.

    Report

    Rispondi

  • IlBecchino

    03 Ottobre 2013 - 14:02

    Ma lei non perde occasione per rendersi ridicolo! Io uso una sua frase latina per prenderla per il culo e lei, nella sua monomania, se ne viene fuori col significato giuridico!! E' proprio vero che non può esserci ironia in mancanza di intelligenza, Glielo ripeto, "nemo tenetur se detegere" ovvero "non è obbligato ad ogni suo post a farsi riconoscere per lo stpidotto che è, le converrebbe avvalersi della facoltà di stare zitto. Ed ora mi delizi con qualche osservazione di natura giuridica, SOMARO, IGNORANTE, BEOTA (il tutto ampiamente conclamato).

    Report

    Rispondi

  • IlBecchino

    03 Ottobre 2013 - 14:02

    Ma lei non perde occasione per rendersi ridicolo! Io uso una sua frase latina per prenderla per il culo e lei, nella sua monomania, se ne viene fuori col significato giuridico!! E' proprio vero che non può esserci ironia in mancanza di intelligenza, Glielo ripeto, "nemo tenetur se detegere" ovvero "non è obbligato ad ogni suo post a farsi riconoscere per lo stpidotto che è, le converrebbe avvalersi della facoltà di stare zitto. Ed ora mi delizi con qualche osservazione di natura giuridica, SOMARO, IGNORANTE, BEOTA (il tutto ampiamente conclamato).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog