Cerca

L'editoriale

Le Province vivono e costano come prima

0

C’è una notizia buona e una cattiva. La prima riguarda il Pil, che nei primi tre mesi dell’anno è salito dello 0,3 per cento. Un aumento minimo, quasi impercettibile, ma pur sempre un aumento, che viene dopo anni di Prodotto interno lordo negativo. Dal 2011 ad oggi nel complesso si è perso per strada circa il dieci per cento del fatturato Italia e se si confronta il dato trimestrale di quest’anno con quello di quattro anni fa si scopre che in valore assoluto mancano ancora una ventina di miliardi. (...)

Clicca qui, acquista una copia di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media