Cerca

Disturbato

"Curava" i gay con l'elettroshock:
psichiatra arrestato per molestie

Canada, in manette Aubrey Levin: lo incastra il filmato di uno dei pazienti a cui toccava i genitali. Il dottore era fuggito dal Sud Africa: utilizzava la castrazione chimica

Era scappato dalla condanna che gli spettava per gli orrori commessi durante l'apartheid, ma ora si spalancano le porte del carcere in Nord America: la storia dell'orrore di uno psichiatra pazzo
Aubrey Levin

Aubrey Levin

Nel corso delle sue visite chiedeva ai pazienti maschi di spogliarsi. Poi, inventandosi dele scuse, accarezzava gli organi genitali dei ragazzi. Un copione dell'orrore che per diversi anni si è ripetuto. Protagonista è il dottor Aubrey Levin, psichiatra, che è stato arrestato grazie alle immagini filmate da uno dei suoi pazienti nelle quali è ritratto mentre molestava un ragazzo. Le manette per l'uomo sono scattate in Canada, dove si era trasferito dopo aver lasciato il Sudafrica. Nel Continente Nero era diventato tristemente famoso poiché, nel corso dell'apartheid, curava i soldati "sospettati" di essere omosessuali con l'elettroshock, mentre in alcuni casi che reputava gravi ricorreva anche alla castrazione chimica. Al termine dell'apartheid la commissione d'inchiesta lo condannò, e lui fuggì verso il Canada, che ora gli spalancherà le porte del carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    15 Ottobre 2012 - 12:12

    Un frocio che cerca di curare un'altro frocio?Uhm..

    Report

    Rispondi

blog