Cerca

Nuovo scandalo all'Eliseo

Scandalo Sarkozy-Bruni, le conversazioni segrete

Scandalo Sarkozy-Bruni, le conversazioni segrete

Ancora scandalo in Francia e sempre all'Eliseo. Ma questa volta protagonista non è Francois Hollande, bensì il suo predecessore. Almeno per oggi, giovedì 6 marzo, in testa ai quotidiani francesi non ci sono i venti di guerra ucraini, ma i "Sarko leaks". Centinaia di ore di registrazione di incontri e conversazioni private dell'allora presidente della repubblica francese, Nicolas Sarkozy, captate da un suo consigliere politico, Patrick Buisson, sono state pubblicate dal settimanale Le Canard enchaîné e il sito Atlantic.fr. Questa volta  a trapelare sono state anche le conversazioni più o meno personali dell'ex presidente francese su argomenti piuttosto compromettenti. Come quelli negativi sui ministri del suo governo, presunti favoritismi di cui è sospettato il suo uomo di fiducia Jean-François Copé e, infine, non potavano mancare, anche divertenti indiscrezioni sulla vita privata di Sarkozy e dell'ex first lady Carla Bruni.

Le registrazioni - In una delle conversazioni pubblicate oggi, un dialogo registrato a La Lanterne di Versailles, una delle tante residenze della presidenza francese, il 26 febbraio 2011, la Bruni partecipa a una riunione che precede un rimpasto di governo e Sarkozy dice che nella loro coppia "l'uomo è lei". Poi Sarkozy scherza sul suo status economico:"In politica a un certo livello uno ha tutto pagato. Se è ministro, ha uno stipendio, come presidente ho una residenza ufficiale e una casa in affitto. Nel mio caso, ho fatto un buon affare sposandomi con Carla. Nella nostra famiglia è lei che paga le bollette". Carla Bruni risponde: "Certo, è chiaro che sono io quella che paga" e dopo la risate dei presenti l'ex modella aggiunge: "Io pensavo di sposarmi con un tipo con un buon stipendio. Prima avevo contratti di ogni tipo e guadagnavo molti soldi. Ora non posso firmare nuovi contratti. Julia Roberts ha 44 anni, Sharon Stone 52, Julianne Moore 53 e guadagnano ancora molto bene con la pubblicità. Cose che io non posso permettermi dopo aver sposato un presidente della Repubblica". Come a dire mi conveniva rimanere attrice che avrei guadagnato di più. 

Dove e come si sono scoperte - SLe registrazioni sono saltate fuori da un controllo della polizia nell'abitazione di Buisson, 64 anni, collaboratore di Sarkozy ed ex storico e giornalista, il quale è indagato per il sospetto che abbia concesso contratti, senza gara d'appalto, a una società di sua proprietè perché conducesse sondaggi elettorali.

La reazione della coppia Sarkozy - Sarkozy non ha sprecato tempo e già è andato al contrattacco. I suoi legali hanno preannunciato un'azione legale per evitare l'ulteriore pubblicazione del materiale. "Nicolas Sarkozy Non può accettare - si legge nel comunicato dei legali - che le conversazioni tenutesi privatamente siano state registrate e diffuse senza il suo consenso". Sta di fatto che a due settimane dalle elezioni municipali che avrebbero dovuto rappresentare il rilancio dei conservatori, pronti in un testa a testa con i nazionalisti, e convinti del flop dei socialisti di Hollande, l'Ump potrebbe pagare le burle di Sarkozy.

I pareri del mondo politico - Se la bomba scandalistica già sta facendo il giro dei media internazionali, le rivelazioni potrebbero veramente "rivelare il vero volto del sarkozismo al potere, dal disprezzo per la gente all'amore per il denaro" come ha affermato il quotidiano Nouvel Observateur. "C'e' n'e' abbastanza per farvi cadere dalla sedia", ha detto l'ex premier, Jean-Pierre Raffarin; e un altro ex primo ministro, Francois Fillon, ha liquidato la vicenda come "ripugnante". Secondo Henry Guaino, uno dei piu' stretti alleati di Sarkozy, l'ex presidente e' furente e si "sente tradito, anche piu' di me, perche' Buisson l'aveva scelto lui".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Arrennegau

    01 Luglio 2014 - 17:05

    Perché alcuni organi di informazione (Rai - LA 7) dicono che Sarkozy è stato "fermato" e non "arrestato" come di fatto è successo ? Chiaramente, i "sinistrosi" non possono parlar male del loro amico Sarko, visto che, ha contribuito alla fuoriuscita di Berlusconi e, all'assassinio del Sig Gheddafi. Giusto Sig Presidente ?

    Report

    Rispondi

  • berbeche

    01 Luglio 2014 - 09:09

    Ridi adesso paggliaccio....

    Report

    Rispondi

  • libero14

    07 Marzo 2014 - 12:12

    Qui non c'entra essere di dx o sn, Sarko o non Sarko (che non mi piace per niente). Quello che ha fatto Sieur bresson (non ha diritto ad essere chiamato Monsieur) è effettivamente ripugnante come ha detto l'ex primo ministro, Francois Fillon. Lo stronzetto "conard" di Bresson non ha fatto del male a livello personale a Sarkozy (di cui non me ne cale una beata fava), ha tradito lo Stato. Pauvre CON

    Report

    Rispondi

  • libero14

    07 Marzo 2014 - 03:03

    Qui non c'entra essere di dx o sn, Sarko o non Sarko (che non mi piace per niente). Quello che ha fatto Sieur bresson (non ha diritto ad essere chiamato Monsieur) è effettivamente ripugnante come ha detto l'ex primo ministro, Francois Fillon. Lo stronzetto "conard" di Bresson non ha fatto del male a livello personale a Sarkozy (di cui non me ne cale una beata fava), ha tradito lo Stato. Pauvre CON

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog