Cerca

Durante l'assemblea Onu

Usa, la disavventura del presidente Obama: va a cena, non gli accettano la carta di credito

Usa, la disavventura del presidente Obama: va a cena, non gli accettano la carta di credito

Potrai pur essere il presidente degli Stati Uniti, e quindi l'uomo più potente del mondo, ma in certe situazioni il proprio ruolo conta davvero poco... E' quanto accaduto a Barack Obama lo scorso settembre, nei giorni dell'Assemblea generale dell'Onu. Obama è andato a cena con la moglie, e al momento di saldare il conto, la sua carta di credito gli è stata respinta.

Chi paga? - Il ristorante attendeva comunque il pagamento, così Obama ha dovuto chiedere la carta di credito alla moglie Michelle, che ha così pagato la cena. Obama ha spiegato divertito l'episodio: "Succede quando non usi quasi mai la carta, e quindi si insospettiscono quando per una volta vuoi pagare un conto, anche se sei il presidente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Esiliat0

    19 Ottobre 2014 - 22:10

    Pur di distrarre l'attenzione dai suoi fallimenti se ne inventa una al giorno e i giornalai gli danno corda ed esposizione medianica.....nasconditi...

    Report

    Rispondi

  • migliaccio.gm

    18 Ottobre 2014 - 14:02

    Ma quando mai... È tutto organizzato, niente è lasciato al caso, è tutto marketing gratis. Infatti i giornalisti riportano tutto fedelmente... Ma quando mai!!! Almeno un 'dubitativo' sarebbe stato necessario

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    18 Ottobre 2014 - 13:01

    Ma quale figuraccia!!! Semmai la figuraccia l'ha fatta il ristorante! Essendo inammissibile che un Presidente degli USA non potesse pagare, avrebbero dovuto dirgli: signor Presidente, se ne vada, poi pagherà il suo staff!!!!! In fondo , per loro, il solo fatto della presenza del Presidente avrebbe dovuto bastare per pagare il conto!

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    18 Ottobre 2014 - 12:12

    Non vedo nessuna figuraccia, quella l'ha fatta la banca.

    Report

    Rispondi

blog