Cerca

Orrore fondamentalista

Isis, ucciso perché gay: lanciato dal settimo piano e lapidato

Isis, ucciso perché gay: lanciato dal settimo piano e lapidato

E' stato bendato, legato a una sedia di plastica e buttato fuori da un palazzone perché gay. Ma la violenza non è finita lì, perché sopravvissuto alla caduta, l'uomo è stato poi lapidato dalla folla in delirio. Lo riferisce il Daily mail. Le terribili immagini, riprese in Siria nella città di Raqqa, sono state poi postate su Youtube. Nel filmato si vedono i militanti dell'Isis mentre lanciano l'uomo, accusato di avere una relazione omosessuale, dall'edificio di sette piani. E poi una volta a terra, vivo, mentre lo finiscono a sassate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianniob

    04 Febbraio 2015 - 08:08

    vendola!!!!!!!! li chiami ancora "fratelli"? Stai attentino, potresti essere il prossimo su quella sedia (dopo la poltrona)

    Report

    Rispondi

  • dominik56.dp

    03 Febbraio 2015 - 20:08

    Beh, se è quello della foto che è stato buttato giù, i giornalisti dovrebbero imparare a guardare meglio le foto e poi scrivere l'articolo..... Ripeto perché se è quello della foto non è legato in nessuna sedia e si vede benissimo......

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    03 Febbraio 2015 - 18:06

    E un branco di imbecilli in Italia hanno ancora il coraggio di parlare di due civiltà!

    Report

    Rispondi

  • wainer

    03 Febbraio 2015 - 18:06

    Cari fratelli musulmani di tutto il mondo, per festeggiamenti e solidarietà rivolgersi direttamente all'ARCIgay, se non risponde nessuno... citofonare Vendola!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog