Cerca

Calcio corrotto

Scandalo Fifa, la Germania inviò un carico di armi all'Arabia Saudita per ottenere i mondiali del 2006

Scandalo Fifa, la Germania inviò un carico di armi all'Arabia Saudita per ottenere i mondiali del 2006

Dopo gli arresti per tangenti e corruzione che hanno portato al rinvio a giudizio di 14 persone, dopo le dimissioni annunciate del neo (ri)eletto presidente Sepp Blatter e dopo le spese pazze, la Fifa non conosce tregua. Come una voragine che continua ad allargarsi, lo scandalo scava sempre più nel passato ed è arrivato a lambire i confini tedeschi. Secondo il settimanale Die Zeit, infatti, la Germania in cambio dell'appoggio dell'Arabia Saudita alla candidatura al Mondiale 2006 avrebbe inviato al paese musulmano un grosso carico di armi. Non sono quindi messe in dubbio solo le assegnazioni dei Mondiali a Russia e Qatar, ma anche quelle passate.

Navi e granate – All’epoca la Germania era gestita dal Governo di Gerhard Schroeder, che a quanto pare voleva assolutamente ottenere l’assegnazione. Il problema però era che in un primo momento l'Arabia Saudita era intenzionata a offrire il proprio appoggio al Marocco. Secondo Die Zeit, quindi, la Federazione calcistica tedesca d’accordo con il Governo organizzò un colpo di mano: sette giorni prima del voto inviò al paese arabo una nave carica di granate a razzo prodotte in Germania.

Il cambio di voto – E in effetti, guardacaso, sette giorni dopo l’Arabia Saudita cambiò idea e fornì l’appoggio a Berlino, che vinse 12 a 11 sul Sud Africa. Ma lo scandalo non si ferma qui. Sempre secondo il settimanale tedesco, infatti, i vertici dell’industria teutonica avrebbero fatto di tutto per convincere le altre federazioni a votare per il loro paese. Ad esempio la Volkswagen e la Bayer promisero più investimenti in Thailandia e Corea del Sud, mentre la Daimler avrebbe investito circa 100 milioni di euro nella società automobilistica sudcoreana Hyundai.

di Leonardo Grilli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filen

    filen

    06 Giugno 2015 - 18:06

    E dopo il pinocchio bugiardino continua ad andare su a leccare il culo alla culona invece di pensare al bene del suo popolo

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    06 Giugno 2015 - 17:05

    Ma c'era ancora qualcuno che pensava che mondiali di calcio, di canoa, di badmington, oppure olimpiadi si possano avere gratis? Dove vive questa gente? E qualcuno pensa anche che ci possano essere conseguenze per questo? Allora sospendiamo immediatamente gli sport, tutti gli sport, perché è solo così che funziona questo mondo.

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    06 Giugno 2015 - 17:05

    Noi Italiani, che siamo i più furbi di tutti, invece, abbiamo arrestato i vertici di FINMECCANICA. L'unica azienda italiana in grado di reggere il confronto con le concorrenti tedesche, francesi, inglesi e americane. Perché? Perché si ipotizza che abbiano pagato (pagato non ricevuto) tangenti agli Indiani per vendergli i nostri elicotteri. Per vendere e creare lavoro e occupazione in Italia.

    Report

    Rispondi

    • Pinkalikoi

      06 Giugno 2015 - 21:09

      @ rossini1904 I vertici di Finmeccanica sono stati messi sotto inchiesta perché le autorità indiane hanno denunciato l'inghippo, annullando il contratto. Morale (poca) della favola: La magistratura è intervenuta perché i vertici Finmeccanica sono stati così sprovveduti da farsi cogliere con le mani nel sacco dagli indiani.

      Report

      Rispondi

  • irucangy

    06 Giugno 2015 - 16:04

    Figli e nipoti dei nazisti non hanno vergogna. Affamano l'europa, vogliono far la guerra con i russi, pagano tangenti (addirittura in armi) per di primeggiare. E questo e' il popolo da cui dobbiamo prendere esempio?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog