Cerca

Trecento vittime

Strage in mare, catturati tre scafisti in Libia

Strage in mare, catturati tre scafisti in Libia

Tre persone sono state arrestate a Zuwara in Libia da una milizia locale, con l'accusa di essere responsabili della strage in mare di giovedì notte. Lo riferisce il Guardian, secondo cui sono "fino a 300" le vittime. Sul barcone c'erano circa 500 persone: 198 messe in salvo. I cadaveri recuperati sono 110. Fino a 200 i dispersi. La milizia ha reso noto un comunicato nel quale spiega che gli arresti saranno "un deterrente per questo devastante fenomeno" e che i suoi membri "sono attivamente impegnati nel contrasto di ogni tipo di crimine" nell'area.

L'iniziativa della milizia è stata chiesta a gran voce da centinaia di residenti che hanno dimostrato nelle strade della città innalzando cartelli con la scritta "Zuwara non deve essere nelle mani dei sanguisughe". La milizia ha diffuso le foto dei tre con in mano le immagini dei cadaveri dei bimbi trovati sulle spiagge. Secondo quanto si apprende, si tratterebbe di Alyasse Krshman, 21 anni, Ayou Askeer, 32, e Nasem Azzbi, 21. I tre sono stati catturati sulla base delle informazioni fornite dai sopravvissuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paulocorsetti

    01 Settembre 2015 - 11:11

    il nostro governo non fà nulla, vergogna.

    Report

    Rispondi

  • vfangelo75

    31 Agosto 2015 - 19:07

    Alfano non ha capito niente, saranno i primi a morire quando questi tagliagole si saranno organizzati. Quando stavi con Berlusconi eri tutta un altra pasta, adesso ragioni come la sinistra, ma allora è proprio vero che non si deve avere fiducia della politica, a me sembra, dal modo come vi come di come vi comportate che non siete italiani, e non avete amor di patria, siete solo degli avidi.

    Report

    Rispondi

  • demaso

    30 Agosto 2015 - 16:04

    Grazie all'Italia e a Renzi che ha cominciato questa mattanza con il loro buonismo assassino!

    Report

    Rispondi

  • pierotinacci

    30 Agosto 2015 - 12:12

    Ora in difesa di questo ceffi interverranno "Nessuno tocchi Caino" e Pannella che si appresta all'ennesimo sciopero, ma questa volta cambierà modalità e farà lo sciopero dell'intestino: si asterrà dall'evacuare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog