Cerca

Disoccupazione

Disoccupazione, 4 milioni di giovani che non studia nè lavora

i Neet sono 3,75 milioni cioè il 27% dei giovani, di cui il 36% risiede al Sud

Disoccupazione, 4 milioni di giovani che non studia nè lavora

Nel terzo trimestre 2013 aumenta il numero dei disoccupati: sono quasi 4 milioni di under 35, i cosidetti Neet, cioè il 27% dei giovani che non studiano, non lavorano, non sono in un percorso di formazione e non cercano più neppure occupazione. Gli ultimi dati dell'Istat sono particolarmente allarmanti: gli under 35 sono 3,75 milioni e al Sud la percentuale è del 36,2%, oltre 2 milioni di persone. Il dato sui Neet (Not in Education, Employment or Training) rivela il disagio di tanti laureati che, dopo molti tentativi, non cercano più neppure un lavoro. Tra i Neet la maggioranza è costituita da donne del Sud e con un titolo di studio scarsamente spendibile. Oltre all'emergenza lavoro, c'è da aggiungere l'aumento del numero di chi abbandona gli studi anzitempo, che condanna ad una condizione di marginalità lavorativa i ragazzi che vengono da famiglie con bassi livelli di istruzione

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mab

    15 Dicembre 2013 - 10:10

    lasciano il posto ai neri......

    Report

    Rispondi

  • alfredo giulio

    14 Dicembre 2013 - 22:10

    Oltre alla crisi che ha diminuito il lavoro, la Fornero ha alzato l'età pensionabile. Così i vecchi lavorano senza prendere la pensione che avrebbero diritto da accordi firmati al momento dell'assunzione e non c'è il ricambio generazionale, ed i giovani vanno a spasso.

    Report

    Rispondi

blog