Cerca

Morire di tasse

Arriva pure la patrimoniale:
ecco chi verrà stangato

Mario Monti

Visto da Benny

 

"La supertassa, la tassona sul patrimonio, c’è. Non è passata in consiglio dei ministri, non è in Gazzetta Ufficiale, ma sia al ministero dell’Economia che in Banca d’Italia esistono più bozze e perfino simulazioni di impatto del provvedimento che a gran voce chiede il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani e che vorrebbero anche suoi futuri alleati come Nichi Vendola. Le bozze differiscono moto nei contenuti, e le simulazioni riguardano sia un inasprimento della patrimonialina inserita nel decreto salva-Italia del dicembre scorso, sia una vera e propria operazione-choc destinata ad abbattere il debito pubblico italiano per 3-400 miliardi di euro. Come?". E la risposta è nell'articolo di Franco Bechis su Libero in edicola oggi. Il governo di Mario Monti sta studiando molte ipotesi, differenti scenari. Il primo, il più "leggero", è una super Imu sulle seconde case con valore superiore al milione e mezzo di euro. Si ipotizza poi di aumentare progressivamente la tassazione su conti correnti, titoli, depositi e riserve tenciche delle assicurazioni. Poi ci sarebbe la "patrimoniale classica": un prelievo forzoso sui redditi superiori ai 300 mila euro. Ma per valutare questo patrimonio concorrerebbere di tutto e di più: quadri, oro, preziosi, collezioni, depositi sui conti, riparmi postali e chi più ne ha più ne metta. Ma in ogni caso non si riuscirebbero a recuperare i 300-400 miliardi previsti.

Leggi l'approfondimento di Franco Bechis su Libero in edicola oggi, sabato 28 luglio

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • annunziata

    15 Ottobre 2012 - 09:09

    tassare il patrimonio altrui é una furbata da sinistri che considerano la ricchezza anche minima un furto e un sopruso,mentre i loro risparmi sono sacri perché pochi. Una morale personalizzata. Strano che non supertassino le vincite e che non le considerino un furto . Il loro egualitarismo li porta a pretendere di spartire le risorse di chi ha di più. E' un conflitto di interessi insanabile come quello dei lavoratori pagati a contratto e non a mercato: come dire pretendere le condizioni ottimali stando nella piscina di una nave che affronta i marosi.

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    29 Luglio 2012 - 09:09

    Prima parla di REDDITI di oltre 300mila euro, poi di PATRIMONIO, non sono esattamente la stessa cosa...

    Report

    Rispondi

  • encol

    29 Luglio 2012 - 07:07

    E' la sola cosa che sa fare applicare tasse. Per tutto il resto è un CALATORE DI BRAGHE.

    Report

    Rispondi

  • Veraleks

    28 Luglio 2012 - 20:08

    Ben venga!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog