Cerca

Come il Senatùr

Se Beppe Grillo sembra Bossi:
"Con me soltanto italiani"

Il "non statuto" del comico non permette agli stranieri di associarsi al Movimento 5 Stelle. E la fronde interna di sinistra pone 10 domande al leader

Il "dittatore" a 5 Stelle caccia dal Movimento gli stranieri. Beppe vuole soltanto le "italiche tradizioni"
Beppe Grillo

Il dittatore a 5 Stelle

 

di Malabarba

La regolina sta lì, nella quarta pagina del «Non-statuto» dei  Cinquestelle: «Il MoVimento è aperto ai cittadini italiani maggiorenni». Sulle prime, sembrerebbe che non ci sia nulla da polemizzare: più chiaro di così non si può. Dopo tutto, non si capisce che ci sia di male, visto che il regolamento riguarda una formazione politica che opera sul suolo del Belpaese. 

Eppure un gruppo di grillini dissidenti ha sentito odore di zolfo: aprirsi ai cittadini italiani maggiorenni significa anche lasciare fuori gli stranieri. Aspetto che non piace affatto alla (cospicua) componente «sinistra» del M5S, la quale ne ha cavato fuori l’ennesima lacerante polemica contro il Grande Leader Beppone. 

L’affondo arriva dalla lista «Cento in movimento», appena soprannominata «Movimento sei stelle», dato che nel logo (depositato all’ufficio brevetti e marchi) ha piazzato una stella in più, «quella della coerenza». Si tratta di un manipolo di emiliani epurati da Grillo per aver difeso il consigliere ferrarese Valentino Tavolazzi. 

Nonostante la censura imposta dal Capo Supremo, costoro si reputano ancora attivisti Cinquestelle con tutti i crisimi, e hanno pensato bene di presentare a Beppe dieci domande un po’ fastidiosette a proposito della sua gestione padronale del movimento.

I temi sul piatto sono i soliti: mancanza di democrazia interna; strapotere di Casaleggio; poca chiarezza sul programma... Insomma, il noto pasticcio grillesco. Ma s’avanza una nuova e pungente questione: la presenza di stranieri. «Perché gli stranieri legalmente sul suolo italiano non possono iscriversi al M5S?», chiedono i dissidenti?   Non sarà mica che Grillo discrimina? Non sarà che vuol fare un po’ troppo il leghista e non gli garba avere dei «bingo bongo» fra i piedi? 

La faccenda è particolarmente scottante, specie dopo  il modo in cui Beppe se n’è uscito nei mesi scorsi a proposito dello ius soli e della cittadinanza agli immigrati. «La cittadinanza a chi nasce in Italia, anche se i genitori non ne dispongono, è senza senso», scrisse sul blog. «O meglio, un senso lo ha. Distrarre gli italiani dai problemi reali per trasformarli in tifosi». Bella mossa per rubacchiare qualche voto a destra, magari quello dei leghisti delusi del Carroccio. Ma boccone indigesto per quelli che Grillo stesso ha definito «buonisti di sinistra». Seguì pioggia di commenti indignati via internet. 

Ora, tramite le famigerate dieci domande degli scissionisti, la questione stranieri si ripropone, ma all’interno del medesimo M5S. In teoria, la filosofia grillesca imporrebbe robusto dibattito sul web. Tuttavia c’è da credere che non se ne parlerà affatto. Beppe è piuttosto rigido sulla concessione della cittadinanza agli immigrati. Ma, a quanto pare è ancora più fiscale rispetto alla cittadinanza politica. Una volta che lo toglie a qualcuno dei suoi seguaci scomunicandolo sul blog, non c’è verso che gliela riconceda.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miraldo

    02 Settembre 2014 - 19:07

    M5S sono i veri ladroni e incapaci della politica Italiana come il loro padrone sinistroide Grillo.

    Report

    Rispondi

  • clintock

    31 Luglio 2012 - 03:03

    Perché uno straniero dovrebbe iscriversi al movimento ? Inoltre quelle che chiamate "fronde interne di sinistra" non sono tali ma é un gruppo totalmente estraneo al movimento che stá cercando di clonare il Movimento 5 stelle (poi c'é chi verifica e chi non, come per esempio voi) e alle 10 domande, a parte un paio che sono illazioni fasulle + che domande, sono capaci di rispondere tutti coloro che seguono un po' il movimento 5 stelle. Se siete giornalisti voi ...

    Report

    Rispondi

  • samanaua

    30 Luglio 2012 - 17:05

    molti anni orsono si cantava il piave mormorò non passa lo straniero ..... ma da allora sono passati tutti quelli che vogliono entrare anche perche servono per le votazioni visto che ora mai a noi popolino di casa è piu di 50 anni che ci prendono per il culo è anno paura di continuare è poi gli conviene costano poco e li sfuttano loro , siamo arrivati anche a questo abbiamo un governo di merdaccie è spero che in queste votazzioni riusciamo a mandare a casa FINI RUTELLI GASPARRI CICHITTO BERSANI CASINI TUTTI QUELLI CHE HANNO SUCCHIATO IL NOSTRO DENARO ,ora si sono anche inventati la legge (MANCIA ) pensate un po che schifo ancora per poco ma il presidente del consiglio a quelli non taglia niente? LADRI .... samanaua

    Report

    Rispondi

  • luckyluke65

    30 Luglio 2012 - 11:11

    Scusate, ma che cazzo ne sanno gli stranieri del nostro paese???? Non riescono a trovarsi un lavoro nel loro paese e volete farli comandare quì???? Ma stiamo scherzando????? Ma avete mai comunicato con qualcuno di questi ed avete mai capito che idea hanno della libertà, sulle donne e sui cristiani???? A casa loro visto che ci portano via una buona parte di soldi che guadagnano e che nn spendono in Italia, CALCIATORI in primis!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog