Cerca

Parroco anti fisco

Il prete predica contro Monti: "Fedeli, non pagate le tasse"

Don Ferdinando accusa il Governo: "Colpisce solo i più deboli. Un ragioniere avrebbe fatto meglio del premier"

Il prete predica contro Monti: "Fedeli, non pagate le tasse"

 

Il prete anti tasse spara a zero su Mario Monti. L'invito di Don Ferdinando ai suoi fedeli è di quelli che fanno discutere. Il parroco di Villasanta, in Brianza, scrive nel suo editoriale sulla prima pagina del bollettino parrocchiale: "Le tasse introdotte da questo governo non andrebbero pagate. Mi chiedo se posso tranquillamente dire in questa situazione se è obbligatorio pagarle. Che lo sia è certo, ma sempre? Tutte? È difficile dire quando siano giuste, ma sono di certo ingiuste quando solo alcuni vengono controllati e costretti a farlo, mentre altri se la spassano beatamente".

Non ho fiducia in Monti - E in un'intervista rilasciata a Repubblica, spiega: "Questa tassazione colpisce i più deboli e lascia intatti i patrimoni dei benestanti. C’è un’ingiustizia sociale spaventosa". Il prete se la prende con il Governo: "La smettano di prenderci in giro. Ci dicono che il peggio è passato, che l’Italia è salva, ma la realtà è fatta di gente normale che non arriva alla fine del mese. Di famiglie con l’acqua alla gola a cui si chiedono sempre più sacrifici, tasse su tasse. L’Imu, la Tarsu, la benzina che aumenta un giorno sì e quello dopo pure". In particolare Don Ferdinando ce l'ha con il premier: "Avessero messo al posto di Mario Monti un ragioniere avrebbe fatto meglio. E poi mi devono spiegare come mai i politici non hanno rinunciato ai loro privilegi. La gente è arrabbiata. Non ho fiducia in un uomo che viene dal mondo bancario e decide di esentare le banche dal pagamento dell’Imu".

 

 

villasanta

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • PETTIROSSO

    02 Maggio 2012 - 15:03

    Stiamo veramente rasentando il fondo del barile... vorrei che tutti i poveri e i disagiati che si recano tutti i giorni in moltissime parrocchie o circoli parrocchiali, andassero tutti al QUIRINALE o a MONTECITORIO o a casa di MONTI a prendere la pagnotta... vorrei vedere Napolitano offrire un piatto di minestra a quei disgraziati... altro che parlare di IMU E TASSE sulla modesta casa che uno nella vita si è costruito a furia di continui sacrifici e lavoro!!! VERGOGNA dell'ITALIA, altro non sono!!! BERLUSCONI – ALFANO rifiutatevi di votare questa RAPINA, PROPONETE VOI DI TAGLIARE GLI SPRECHI da subito e fatelo!!!

    Report

    Rispondi

  • antipd

    01 Maggio 2012 - 17:05

    Se al posto di Monti e della sua congrega Napolitano avesse chiamato un Ragioniere (con la R maiuscola) sarebbe costato di meno e avrebbe fatto molto meglio. I Ragionieri hanno sempre lavorato e quindi conoscono i problemi della gente non come questi pseudo professori proni alla UE, alla Merkel e a Sarkosy. Ma attenti che a forza di star proni prima o poi qualcuno ve lo mette in quel posto e farà molto male! BRAVO DON FERDINANDO speriamo che altri seguano i tuoi ragionamenti!

    Report

    Rispondi

  • giorgio_collarin

    28 Aprile 2012 - 19:07

    quel che è di cesare... ma il cesare attuale è nerone e sta bruciando non la sola roma ma l'economia italiana frenando la crescita con una valanga di tasse, anche bis come l'imu, che danneggiano la classe media, i pensionati, ricchi secondo il premier perché incassano attorno a 1300-1500 euro al mese e quindi per loro nessun adeguamento inflazionistico, le piccole imprese, eccetera eccetera. ben venga una obiezione fiscale generalizzata. ben vengano preti che curino non solo la crescita spirituale del loro gregge ma che anche difendano la dignita delle pecorelle schiattate dalle manovre insuilse dell'attuale esecutivo. mentre tutto questo succcede, le varie caste se la ridono!!!!!! chiamamoli "intoccabili".

    Report

    Rispondi

  • giannistecca

    28 Aprile 2012 - 15:03

    Mi auguro che domani in tutte le Chiese d'Italia tutti i preti italiani imitino don Ferdinando e invitino i fedeli a non pagare le tasse, in massa, il prossimo 16 giugno. Ci arresteranno tutti? Faranno decreti ingiuntivi a tutti? Verrà la finanza a casa di tutti? Non credo proprio. E avrà inizio finalmente una rivoluzione che manderà tutti a casa, annullando così i costi della politica. E visto che ci siamo annulliamo anche le pensioni d'oro dei vari Amato, Prodi e compagnia bella. Forza Preti! E forza fedeli! Monti....meriti la scomunica.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog