Cerca

Vino amaro

Vandali in azione a Montalcino
686 ettolitri di Brunello nelle fogne

Ignoti sono entrati nella cantina dell'azienda Case Basse e hanno aperto i rubinetti delle botti

Non c'è stato alcun furto di bottiglie, di vino, o di altro materiale. E' andata distrutta l'intera produzione dal 2007 al 2012
Vandali in azione a Montalcino
686 ettolitri di Brunello nelle fogne

Seicentottantasei ettolitri di ottimo Brunello di Montalcino sono finiti nelle fogne senesi. Una delle aziende più prestigiose produttrici del Brunello, l'azienda Case Basse si è vista distruggere così l'intera produzione dal 2007 al 2012 che aveva in cantina. Ignoti si sono introdotti nella cantina aprendo i rubinetti di botti e barriques e lasciando che tutto il prezioso Brunello contenutovi defluisse nel sistema fognario. A renderlo noto è il proprietario della tenuta, Gianfranco Soldera, secondo quanto riporta il sito specializzato winenews.it. Il fatto che si sia trattato di un atto vandalico sarebbe confermato dal fatto che non c'è stato alcun furto di bottiglie, di vino, o di altro materiale. Per entrare i vandali hanno rotto una porta dotata di vetro antisfondamento; l'ambiente violato risultava privo di allarme. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • beatles14

    04 Dicembre 2012 - 23:11

    quindi non mi indigno per niente. Il proprietario è assicurato, sicuri che non l'ha buttato lui?

    Report

    Rispondi

  • gioromeo

    04 Dicembre 2012 - 18:06

    Questo è uno dei peggiori delitti dell'uomo civilizzato. Se uccidere, rubare, ecc. sono delitti da uomo primitivo, distruggere ettolitri di Brunello, benchè si tratti di vino, è come distruggere opere d'arte riconosciute . fa male al cuore. P.S. e io sono astemio...

    Report

    Rispondi

  • marystip

    04 Dicembre 2012 - 16:04

    Il Tg delle 13 ha detto che una bottiglia di Brunello costa 170 euro. Di sicuro non li vale; o almeno li vale oggi per i "cafoni" con i soldi che, non avendo mai nulla visto e bevuto, credono di essere intenditori pagando somme esorbitanti a produttori di vino e ristoranti alla moda che, giustamente, approfittano dei gonzi.

    Report

    Rispondi

  • guglielmo61

    04 Dicembre 2012 - 14:02

    indagare sulla concorrenza ultimamente il vino italiano ha raggiunto livelli di produzione e qualita molto elevati battemdo tutti i produttori europei se non sbaglio il brunello di montalcino ha ricevuto parecchi premi per la qualita nele manifestazioni del settore

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog