Cerca

Guerra nella procura di Milano

Expo, Bruti Liberati: "Robledo è stato d'intralcio alle indagini"

Ilda Boccassini ed Edmondo Bruti Liberati

Nuovo atto nella violenta guerra tra toghe che sta sconvolgendo il pool di Milano. A riferire davanti al Consiglio superiore della Magistratura tocca a Edmondo Bruti Liberati, procuratore capo della procura meneghina, il "grande accusato" dal collega Alfredo Robledo. Bruti Liberati, in riferimento alla vicenda Expo, ha affermato che "le iniziative del procuratore aggiunto Robledo hanno determinato un reiterato intralcio alle indagini". La vicenda affonda le sue radici allo scorso marzo, quando Robledo aveva denunciato al Csm "fatti e comportamenti in essere dal procuratore della Repubblica, Edmondo Brunti Liberati, che non ritengo possano essere più valutati come episodici e che, in considerazione del loro ripetersi, hanno turbato e turbano il regolare svolgimento della funzione nell'Ufficio e la sua normale conduzione".

Le ragioni - In soldoni si tratta di un caso clamoroso che sta turbando la presunta armonia del pool di Milano: il magistrato (Robledo) denuncia il suo capo (Bruti Liberati). Perché? Perché Robledo si sente scavalcato a causa del fatto che, afferma, il capo assegnerebbe i fascicoli che riguardano reati contro la pubblica amministrazione (di cui sarebbe competente il suo ufficio) al pool reati finanziari, guidato dall'altro procuratore aggiunto, Francesco Greco, vecchia conoscenza di Mani Pultie. Oppure a Ilda Boccassini, la pm anti-Cav per eccellenza (la Boccassini è stata accusata dal pg di Milano, Manlio Minale, di non avere la titolarità dell'inchiesta Ruby; l'accusa è piovuta sempre nell'ambito dell'inchiesta avviata dopo l'esposto di Robledo).

La battaglia - Lo scontro, in atto da mesi, è deflagrato nuovamente lo scorso giovedì, in parallelo all'esplosione dello scandalo Expo. Si è scoperto che Robledo non aveva firmato gli atti dell'inchiesta. Bruti Liberati, in una conferenza stampa in cui si era notata proprio l'assenza di Robledo, aveva spiegato che il collega "non ne condivide l'impostazione" e dunque "non ha vistato" gli atti dell'inchiesta Expo che non ha portato all'arresto di sette nomi di rilievo, e all'iscrizione nel registro degli indagati di altre dodici persone, nonché a perquisizioni a Milano, Roma, Torino, Vercelli, Alessandria, Pavia, Lecco, Vicenza e Bologna.

Ultimo atto - Ora, dunque, l'ultimo atto di questa vera e propria battaglia che tiene banco tra i corridoi dei tribunali di Milano, ossia l'accusa del capo (Bruti Liberati) al suo magistrato (Robledo) di aver "ostacolato" l'inchiesta Expo che sta mettendo a repentaglio l'organizzazione dell'evento e sta facendo tremare la politica italiana. Un'accusa pesantissima, e che non farà altro che dilatare il conflitto. Bruti Liberati e Ilda Boccassini da un lato, Alfredo Robledo dall'altro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numetutelare

    11 Giugno 2014 - 20:08

    Insomma questa "Grimilde" della magistratura deve solo capire che ormai non ha più nessuna autorevolezza. Punisce per rancore e apparta fascicoli per appartenenza... Un magistrato come lei affossa la dignità della giustizia.

    Report

    Rispondi

  • oooooo

    oooooo

    14 Maggio 2014 - 16:04

    Quando la magistratura dipende da un partito politico è finita la democrazia . La DC cedette la Magistratura al PCI di Berlinguer col compromesso storico . Solo che il PCI aveva come Ideale l'URSS un paese che aveva i missili nucleari puntati su di noi e da cui prendeva soldi per creare l'Italia un paradiso rosso e la magistratura ne è un mezzo fondamentale . Prego leggere Arcipelago Gulag !!!!!!

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    14 Maggio 2014 - 15:03

    Queste faccie sono l'espressione della peggiore specie. Bastardoni rossi........

    Report

    Rispondi

  • angryant

    14 Maggio 2014 - 15:03

    haha ...e chi derime la scottante questione?..il csm ( con napolitano a capo ) ???...siamo molto "sereni"...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog