Cerca

Dietrofront

Il Movimento Cinque Stelle salva la casta
"No al taglio degli stipendi di Camera e Senato"

Il Movimento Cinque Stelle salva la casta
"No al taglio degli stipendi di Camera e Senato"

Se ci sarà un rinvio e poi eventualmente un dietro front sul taglio agli esorbitanti compensi dei dipendenti di Montecitorio e Palazzo Madama sarà tutto "merito" del Movimento Cinque Stelle. Sì, proprio i grillini, che si stracciano le vesti per i benefit della casta, che hanno fatto della lotta alla casta il loro cavallo di battaglia per ottenere facili consensi, adesso fanno un passo indietro affinchè non si tocchi lo status quo che tanto detestano. Un rinvio di «massimo sei mesi» dell’applicazione del tetto di 240mila euro agli stipendi dei funzionari di Camera e Senato, per effettuare una «riforma organica dell’amministrazione» è stato chiesto con una lettera, resa nota dall’Adnkronos, che il grillino Riccardo Fraccaro ha inviato alla presidenza del comitato per gli Affari del Personale della Camera. «Gentile Presidente», si legge nelle lettera del pentastellato componente del comitato per gli Affari del Personale della Camera, «come ho già avuto occasione di far rappresentare nell’ultima riunione dell’Ufficio di Presidenza, ritengo che la riforma del trattamento economico dei dipendenti della Camera non possa essere disgiunta da una riforma organica dell’amministrazione, da effettuare in tempi brevi, cioè nel termine massimo di sei mesi». «Auspico che tale riforma -si legge ancora nella lettera- possa costituire l’occasione per la determinazione della pianta organica, al fine di effettuare una corretta programmazione di fabbisogno del personale dipendente)».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    25 Luglio 2014 - 07:07

    Ieri in aula in discussione BILANCIO un questore, credo si chiami Fontanelli, paragonò gli emolumenti casta italiana con quelli dei partner europei, ovvero una stupidaggine tra le tante. Caro questore i paragoni si fanno a 360° considerando anche il così detto PIL. Se una famiglia ha un basso reddito non può permettersi l'elicottero, lo stesso vale per l'economia di uno stato.

    Report

    Rispondi

  • encol

    25 Luglio 2014 - 07:07

    Ciò significa che anche GRILLO ed il suo movimento sono collusi oppure ladri come coloro che li hanno preceduti da anni. Significa che nulla cambierà da questo punto di vista e continueremo ad avere il costo della politica più alto al mondo?

    Report

    Rispondi

    • alianteviaggi1960

      30 Luglio 2014 - 17:05

      non credere a quello che scrivono i giornalisti venduti alla casta,fanno sempre di tutto per denigrare chi gli vuol togliere le agevolazioni che gli sono state date da chi vuole articoli a favore

      Report

      Rispondi

  • fiammaverde

    16 Luglio 2014 - 17:05

    Solita informazione al contrario! Nessuna meraviglia visto la fonte!

    Report

    Rispondi

  • ilpoeta86

    10 Luglio 2014 - 13:01

    Ma voi "giornalisti" che lavorate per questo "giornale" la sera quando arrivate a casa, quando vi togliete le scarpe e vi allentate la cravatta nella vostra intimità...riuscite a guardarvi allo specchio? Riuscite ad educare i vostri figli senza sentirvi ipocriti e sporchi dentro? Ognuno ha il diritto di avere le proprie opinioni, ma una faziosità del genere è al limite della legalità..a mio parere

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog